CONDIVIDI

Il finale è il climax della storia. Il punto della trama in cui tutti i nodi irrisolti vengono finalmente al pettine, le verità svelate, i dubbi dissolti; altre volte invece si resta in sospeso o turbati da finali choc che proprio non ci aspettavamo di vedere, abituati come siamo a vedere confermate tutte le nostre certezze con il più classico degli happy end. «E se fosse finito diversamente…?». Quante volte di fronte ad un finale insoddisfacente ci siamo posti questa domanda, fantasticando subito dopo su avvincenti epiloghi alternativi? Beh, forse vi sorprenderà sapere che la storia del cinema in realtà è piena zeppa di aneddoti e racconti su finali rigirati o su scene tagliate all’ultimo momento, che hanno finito con lo stravolgere completamente il senso di tutta la storia. Spesso sono gli stessi registi e produttori ad intervenire in corsa, per motivi artistici o commerciali, altre volte invece è stata la reazione stessa del pubblico nelle proiezioni test ad essere determinante nella scelta di un finale piuttosto che un altro. E se in Shining i pazzi fossero stati Wendy e Danny? E cosa sarebbe accaduto se Richard Gere mollava Julia Roberts in Pretty Woman o se lo Xenomorfo di Alien avesse ucciso Elen Ripley? Cercando di dare una risposta a queste domande, vediamo come sarebbero andati a finire alcuni film famosi, se avessero seguito la storia concepita in origine. Attenzione, perché la lista che segue contiene ovviamente degli spoiler.

Io sono leggenda (2007)

Come finisce: Robert Neville (Will Smith) si sacrifica facendosi esplodere insieme agli infetti per fare in modo che Anna e il suo bambino, sopravvissuti e immuni, fuggano con l’antidoto che salverà l’umanità.

Come poteva finire: Quando attaccano il laboratorio Neville scopre che gli infetti vogliono solo salvare la donna che è diventata cavia dei suoi esperimenti ed è lui ad essere il mostro che popolerà le loro leggende per la morte e la strage che ha provocato. Il film si conclude con Nevile che va alla ricerca di altri sopravvissuti per dire loro che non tutto è perduto. Nei test di prova pare che gli spettatori non fossero soddisfatti dall’eccessiva umanizzazione dei “cattivi”.

Pretty Woman (1990)

Come finisce: “E che succede dopo che lui ha scalato la torre e salvato lei? – Che lei salva lui!“. La favola della giovane prostituta di Hollywood Vivian Ward (Julia Roberts) si conclude nel modo più romantico possibile: con il miliardario Edward Lewis (Richard Gere) che nonostante le vertigini si arrampica su una scala anti-incendio per dichiarare il suo amore a Vivian.

Come poteva finire: il copione originario prevedeva un finale molto meno romantico con Edward che congeda Vivian dandole una busta con i 3mila dollari pattuiti per la prestazione. Le loro strade si dividono per sempre e Vivian torna alla sua vecchia vita da prostituta cocainomane.

Shining (1980)

Come finisce: Jack Torrance, ormai impazzito del tutto, insegue il figlio attraverso il labirinto di siepi brandendo la sua ascia, ma si perde e muore congelato nella neve mentre Danny raggiunge la madre e scappano insieme con il gatto delle nevi del cuoco Halloran.

Come poteva finire: Tra la sequenza del congelamento di Jack e la carrellata sulla misteriosa foto d’epoca c’era un’altra scena di circa due minuti in cui Stuart Ulman (Barry Nelson), il responsabile dell’Overlook Hotel, va a visitare Wendy (Shelley Duvall) e Danny Torrance (Danny Lloyd) in ospedale, rivelando che ciò che credono sia accaduto è solo una loro suggestione. Ma poi, prima di andar via, restituisce al bambino la pallina da tennis che si era vista rotolare dalla stanza 237 qualche scena prima. Ad una settimana dall’uscita in sala, poco dopo la prima del film a New York, Kubrick eliminò la scena perché avrebbe interrotto la tensione della sequenza precedente.

Titanic (1997)

Come finisce: La vecchia Rose getta in mare la preziosa collana di diamanti che aveva custodito di nascosto fin dal giorno del naufragio, e muore nel sonno riunendosi finalmente al suo amato Jack (Leonardo DiCaprio).

Come poteva finire: Rose mostra “il cuore dell’oceano” a Brock Lovett, che fino a quel momento credeva di aver miseramente fallito la sua missione di ricerca. Ma l’entusiasmo di Lovett e del resto dell’equipaggio è smorzato da una mossa a sorpresa di Rose che dopo un discorso su quanto sia importante nella vita far valere ogni singolo giorno, getta in mare il gioiello.

E.T. l’extra-terrestre (1982)

Come finisce: «Io sarò sempre qui» dice il piccolo Alieno a Eliott prima di salire sulla navicella spaziale e tornare finalmente a casa.

Come poteva finire: nel finale alternativo il film si sarebbe dovuto concludere con un monologo di Elliott idealmente rivolto al suo amico: “Veniamo in pace. Siamo stati in viaggio per molti giorni. Siamo avventurosi, alla ricerca di nuove esperienze, e se non le troviamo non siamo in grado di sopravvivere in questo mondo. Addio, E.T.”. Per alcuni la scena – in cui compare anche Harrison Ford di spalle – non avrebbe dovuto far parte del finale, in realtà nella scena successiva si vede un Eliott felice giocare con altri bambini e andare avanti con la sua vita. E questo rende la chiusura sicuramente più completa.

Se7en (1995)

Come finisce: Il Detective Mills (Brad Pitt) ritrova la testa della moglie Tracy (Gwyneth Paltrow) dentro una scatola e spara a John Doe (Kevin Spacey), macchiandosi così del settimo peccato capitale: l’ira.

Come poteva finire: il finale alternativo presente nello storyboard, e che non fu mai girato, vedeva Somerset (Morgan Freeman) uccidere il serial killer per salvare Milss (Brad Pitt) dal carcere e fermare così il diabolico piano di John Doe.

Gli Uccelli (1963)

Come finisce: dopo l’attacco degli uccelli, all’alba, in un silenzio surreale, Melanie, Mitch, Lydia e la piccola Cathy, escono lentamente di casa per fuggire da Bodega Bay. Fuori migliaia di volatili, appollaiati ovunque, li osservano immobili e minacciosi. Un finale aperto a diverse interpretazioni, soprattutto per l’assenza nell’ultima inquadratura della scritta “The End”.

Come poteva finire: in una prima versione del finale Hitchcock aveva previsto che i fuggiaschi giungessero a San Francisco e trovassero il Golden Gate Bridge invaso dagli uccelli. La scena, scritta e disegnata sullo storyboard, non fu mai girata per problemi di budget (avrebbe richiesto costosissime riprese aeree).

Rocky Balboa (2006)

Come finisce: nell’atteso incontro con Mason Dixon, Rocky dà del filo da torcere al campione riuscendo a resistere fino al decimo round. Ma il verdetto (non unanime) dell’incontro premia ai punti Dixon, mentre il pubblico continua urlare a gran voce il nome di Rocky che si allontana dal ring. Alla fine del film, il pugile porta un mazzo di rose rosse sulla tomba dell’amata Adriana.

Come poteva finire: il Dvd contiene il finale alternativo, poi scartato dalla produzione, in cui Rocky vince l’incontro ai punti.

Attrazione fatale (1987)

Come finisce: la folle Alex (Glenn Close) viene uccisa con un colpo di pistola da Beth, la moglie tradita di Dan (Michael Douglas), ripristinando la pace perduta in famiglia.

Come poteva finire: in un finale molto più contorto e geniale, Alex si suicida ma fa in modo che restino le impronte di Dan sul coltello. L’uomo viene così arrestato e Alex riesce nel suo intento di ossessionarlo anche da morta. Ma il pubblico degli screen test lo considerò troppo severo nei confronti del personaggio di Douglas.

Blade Runner (1982)

Come finisce: l’ambiguità del finale inizialmente concepito (vedi sotto) spinse gli studios a imporre a Ridley Scott un happy ending in cui Rick Deckard riesce a scappare con Rachel verso un futuro incerto, con la sua voce narrante fuori campo che accompagna la ripresa aerea conclusiva, che contiene ritagli non utilizzati della sequenza iniziale di Shining.

Come poteva finire: nella versione Director’s cut voluta da Scott nel 1992, il film si chiude con la scena di Rachel e Deckard che entrano in ascensore, lasciando il pubblico col dubbio che anche Rick Deckard fosse – senza saperlo – un replicante, impiegato a dare la caccia ai suoi simili senza esserne a conoscenza.

Thelma & Louise (1991)

Come finisce: braccate dalla polizia di diverse contee, le due donne in fuga si ritrovano sull’orlo di un precipizio del Grand Canyon. Circondate e sotto tiro, fanno una scelta estrema mentre sorridono e si tengono per mano. Il film si conclude con il fermo immagine dell’auto a mezz’aria mentre precipita nel vuoto.

Come poteva finire: furono discussi altri finali dagli sceneggiatori, compreso quello in cui Louise spinge Thelma fuori dalla macchina prima di finire nel precipizio. Ma Callie Khouri convinse Ridley Scott a mantenere quello originale. Scott però girò alcune scene aggiuntive del finale (contenute negli extra del Dvd) in cui si assiste al continuo del volo dell’auto di Louise. Nella scena successiva il personaggio di Harvey Keitel recupera la polaroid volata fuori dalla macchina e si sporge dal precipizio per vedere cosa è successo mentre un elicottero scende nel canyon.

28 giorni dopo (2008)

Come finisce: Dopo che West gli ha sparato Jim cade in coma e si risveglia in un tranquillo cottage. Con le altre sopravvissute Selena e Hannah scrivono un gigantesco “Hello” su un lenzuolo che cattura l’attenzione di un aereo. In questo modo i tre vengono salvati.

Come poteva finire: Jim non sopravvive e muore in ospedale. Selena insieme ad Hannah continuano a vagare in un mondo desolato e pieno di pericoli.

Alien (1979)

Come finisce: Ripley fugge su una scialuppa assieme al gatto Jones appena dopo aver pianificato l’autodistruzione della navicella Nostromo, senza rendersi conto della presenza dell’ alieno Xenomorfo. Se ne sbarazza in qualche modo espellendolo nello spazio, ma lo Xenomorfo tenta di rientrare a bordo attraverso un propulsore. Ripley allora attiva il motore, incenerendo il mostro.

Come poteva finire: l’alieno uccide Ellen Ripley sulla scialuppa e riesce a trasmettere un messaggio radio al pianeta terra attraverso la sua voce. La 20th Century Fox si rifiutò di dare il placet a un finale drammatico, avendo in previsione numerosi sequel della saga.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here