CONDIVIDI

Sky Atlantic è il nuovo canale dedicato alle serie tv, vero tempio degli appassionati: e per guadagnare ancora più ascolti, niente è meglio che una nuova produzione a tema sesso. Masters of sex approda così anche sui piccoli schermi italiani: non si tratta solo di fiction, ma del racconto reale delle vite del ginecologo William Masters e della sua assistente Virginia Johnson, i pionieri della sessualità umana.

Un quadro interessante, già a partire dal titolo, che attira sempre più curiosi: ecco cinque motivi per non perdersi questa nuova serie. L’appuntamento settimanale, iniziato il 9 giugno, è ogni lunedì sera.

1-Perché questa doppia biografia ha il sapore rétro degli anni ’60: ambientata negli Stati Uniti, è ancora il periodo in cui i ragazzi si danno appuntamento davanti ad un frappè. Perfetto mood per i nostalgici.

2-Perché William Masters, il ginecologo protagonista, è un medico cinico, apparentemente insensibile, sposato ma senza la possibilità di avere figli. A questo brutto carattere si aggiunge anche un passato difficile a causa del padre violento: un personaggio torbido e misterioso, che sarà smosso nel profondo dalla sua assistente Virginia Johnson.

3-Perché la ancora non si era vista una serie a sfondo medico ambientata nel passato: un ottimo spunto di storia della medicina. E soprattutto, non si era vista una serie che indagasse il sesso in modo così esplicito, ma pur sempre scientifico.

4-Perché anche i personaggi secondari conquistano i telespettatori: Libby, la moglie di Masters, non è solo una giovane triste per la mancanza di figli, e Ethan, l’ex amante della Johnson, non è un semplice dottore alle prime esperienze.

5-Perché tutti si sono accorti dell’interesse del ginecologo per la sua assistente, tranne i diretti interessati. Cominciano anche qui gli intrecci amorosi. Da quale parte si schiereranno i fans?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here