CONDIVIDI

Sono giorni intensi per il cinema internazionale.
Tra film (più o meno) horror in vista del weekend di Halloween, festival in ogni parte del globo (ricordiamo quello di Roma conclusosi il 26 ottobre) e l’ottantasettesima edizione degli Oscar sempre più vicina, infatti, è difficile orientarsi e scegliere con sicurezza il film da vedere.

E quale modo migliore di celebrare i migliori film dell’anno se non ricordando i peggiori mai proiettati nelle sale cinematografiche?
Blog di Cultura, perciò, vi propone la classifica dei 15 film che hanno subito le perdite maggiori (differenza tra incassi registrati e budget speso nella realizzazione dello sceneggiato) nella storia del cinema.

15-Il pianeta del tesoro (2002)

Perdite: 70,421,885 $

Apre la nostra graduatoria il 43° classico prodotto dalla Disney, “Il pianeta del tesoro”. Ispirato, liberamente, al romanzo di Robert Louis Stevenson “L’isola del tesoro”, il cartone ebbe un discreto successo in Europa, ma nel resto del mondo non fu altrettanto fortunato. Tant’è che, dopo questo flop, la Disney smise di produrre cartoni con tecnica classica per anni.

14-Battaglia per la terra (2000)

Perdite: 73,274,337 $

“Uno dei peggiori film mai realizzati”; questo è stato, in sintesi, il responso delle critiche internazionali. E le perdite lo confermano, nonostante un cast niente male e la trama apocalittica.
Vincitore di nove Razzie Awards.

13-Supernova (2000)

Perdite: 75,171,919 $

Trama banale, regia pessima, interpretazioni scadenti. Nient’altro da aggiungere riguardo ad una delle pellicole più insulse mai viste negli ultimi anni, se non il punteggio assegnatole da Metacritic: 19/100.

12-Final Fantasy-The Spirits Within (2001)

Perdite: 81 868 170 $

Un flop del genere avrebbe dovuto rendere noti ai futuri produttori di “Tekken” i rischi che s’incontrano traendo un film da una famosissima ed amatissima serie di videogiochi; non fu così. Unica nota positiva del film (e della classifica), le critiche positive destinate all’apparato tecnico ed informatico.

11-Stealth-Arma Suprema (2005)

Perdite: 93,867,128 $

Non definibile come il classico film d’azione o di avventura fantascientifica, “Stealth” resta un esperimento decisamente non riuscito. I dati parlano chiaro: quasi la metà degli incassi realizzati nei soli Stati Uniti, punteggi pessimi dalle riviste più importanti e perdite talmente elevate da far entrare il titolo nella classifica dei 15 peggiori flop della storia del cinema.

10-Amori in città… e tradimenti in campagna (2001)

Perdite: 94,627,709 $

Tre nomination ai Razzie Awards del 2001, di cui una si è concretizzata nella vittoria del Premio per il peggior attore non protagonista (Charlton Heston), una trama semplicissima ed un titolo imbarazzante, “Amori in città… e tradimenti in campagna” guadagna il decimo posto della classifica.

9-Corsari (1995)

Perdite: 96,482,678 $

Se si riportano le perdite nette al tasso d’inflazione dell’anno di uscita del film, abbiamo qui la pellicola che, in assolto, ha perso più soldi di tutte. Ben 147 milioni di dollari.
Questo flop rischiò di troncare la produzione della serie “Pirati dei Caraibi” per lo scarso successo, fino ad allora ottenuto, dai filoni pirateschi.

8-Il tredicesimo guerriero (1999)

Perdite: 98,301,101 $

Notevoli le differenze col romanzo cui si ispira, “Mangiatori di Morte” (a sua volta ispirato a “Beowulf”); specialmente per quanto riguarda il successo ottenuto.
Già perché con perdite nette che sfiorano i 100 milioni di dollari, “Il tredicesimo guerriero” non si può certo considerare una pellicola apprezzata.

7-The Lone Ranger (2013)

Perdite: 104,500,000 $

Non è bastata la presenza di uno degli attori più sexy del mondo, Johnny Depp, a far decollare l’ennesimo colossal della Disney. “Lone Ranger”, nonostante la curiosità suscitata negli amanti del genere, negli stimatori della casa di produzione ed in gran parte del genere femminile umano, è stato stroncato, fin da subito, dalla critica. E le conseguenze (economiche) sono state catastrofiche.

6-Lanterna Verda (2011)

Perdite: 105,148,828 $

Certo che riuscire a perdere più di 105 milioni di dollari realizzando un film su uno dei personaggi più originali ed amati della DC Comics è veramente un impresa. Una di quelle che richiede dei veri “superpoteri”.
Eppure Martin Campbell ce l’ha fatta; in un decennio in cui i film e le serie TV basate sui fumetti incassano centinaia di milioni di dollari. E intanto i fans attendono una nuova, e sicuramente migliore, versione.

5-Speed Racer (2008)

Perdite: 106,054,254 $

Forte di una nomination ai Razzie Awards del 2008 come “Peggior prequel, remake, rip-off o sequel”, del quinto posto nella classifica dei film con le peggiori perdite di sempre e di un cast di seconde scelte, Speed Racer non ha certo bisogno di ulteriori presentazioni.

4-Pluto Nash (2002)

Perdite: 112,896,027 $

Pluto Nash, di candidature ai Razzie Awards (del 2002) ne ha ottenute ben cinque.
The Hollywood Reporter, poi, lo ha definito “la peggiore delusione al botteghino americano del XXI secolo”.
Non c’è che dire, Ron Underwood non ha scelto proprio il modo migliore per smentire le voci che lo descrivono come il regista dei flop.

3-Alamo-Gli ultimi eroi (2004)

Perdite: 119,180,000 $

Inutili le lezioni di violino di Billy Bob Thornton, deleteria la costruzione del più grande set nella storia del cinema statunitense, devastante la rinuncia al ruolo di regista da parte di Ron Howard. Il terzo posto di questa particolare graduatoria va alla “pellicola delle scelte sbagliate”.

2-Sahara (2005)

Perdita: 121,730,514 $

Le critiche dell’autore del bestseller da cui un film è tratto rischiano, spesso, di rendere quest’ultimo un fallimento completo. “Sahara”, ispirato all’omonimo romanzo di Clive Cussler, non fa eccezioni.

1-Milo Su Marte (2011)

Perdite: 136,007,242 $

Con il 77,72% del budget andato in fumo, una delle critiche peggiori che una pellicola d’animazione abbia mai ricevuto, “Milo su Marte” è il degno vincitore della classifica dei peggiori flop della storia del cinema.
D’altronde la Imagemovers è fallita per bancarotta proprio in seguito alla produzione di questo lungometraggio (è stata poi riacquistata dalla Disney), e nessun altro dei titoli elencati può vantare un effetto tanto catastrofico nel proprio poverissimo curriculum.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here