CONDIVIDI

Sequel!”. Ormai è questo l’imperativo – oltre a reebot/remake – che comanda in questo periodo ad Hollywood. Molti la riconducono ad una mancanza di fantasia da parte delle produzioni, in cui tutte le idee innovative ristagnano. La verità, com’è ovvia, sta nel fatto che i sequel (come le altre forme citate) rappresentano, ad oggi, l’unico modo sicuro di far soldi col minimo rischio.

Le produzioni, facendo leva sui sentimenti nostalgici, sulla possibilità di dare ai fan un prosieguo alle vicende dei loro personaggi preferiti, sfornano, soprattutto in questi anni, sequel senza sosta. Non a caso, nei prossimi mesi, al cinema potremmo vedere il 7° capitolo di “Star Wars“, il ritorno di Jack Sparrow ne “I Pirati dei Caraibi 5“, “Avatar 2“, “Alien 5“, e la lista potrebbe continuare ancora se dovessimo contare tutti i prossimi film Marvel.
Tali scommesse, però, spesso non si sono rivelate molto proficue, ottenendo addirittura dei riscontri negativi anche dai fan più innamorati (fanatici ?) che hanno visto letteralmente dissacrato il mondo a cui si erano appassionati: è questo il caso di “Matrix Reloaded“, “Star Trek V” e molti altri esempi.

Il mondo del Cinema è pieno di questi fallimenti e, a giudicare dalla mole di sequel in uscita,le basi per ulteriori delusioni sembra siano solide. Ad ogni modo, in quest’articolo, sono inseriti i 10 sequel più brutti della storia del Cinema, quelli che la loro brutta figura l’hanno già fatta, e anche di molto.

10) S. Darko

S. Darko

Alla già difficile comprensione del paradosso temporale – ma comunque funzionale per l’articolata creazione di un puzzle – del primo film, questo sequel aggiunge una corposa quantità di nuovi elementi intricatissimi e difficili da comprendere, che snaturano l’universo creato da Donnie Darko.

9) Rocky 5

Rocky 5

Tutti gli elementi che ci hanno fatto innamorare di Rocky, in questo 5° capitolo vengono totalmente dissacrati; alla nobile arte della boxe, combattuta senza mosse sleali su di un ring circondato da luci, tifosi e telecronisti, si sostituisce una zuffa di strada che nemmeno un combattimento clandestino tra galli avrebbe fatto di peggio. Questo Rocky non ci piace.

8) Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

Questo nuovo capitolo serve solo come monito per il prossimo sequel, che vedrà presumibilmente Chris Pratt nei panni del nuovo Indiana Jones.

7) Transformers – La vendetta del caduto

Transformers – La vendetta del caduto

A ben pensarci, c’è stato qualche capitolo della saga che non sia mai stato nominato ai Razzie Awards? Basta questo per descrivere il baratro in cui Michael Bay si è volontariamente tuffato dal 2007 in poi.

6) Spiderman 3

spiderman 3

Non bastano le note di James Brown nella celebre scena del balletto di Peter Parker/Tobey Maguire ad allontanare lo spettro di un reebot, che puntualmente arriverà nel 2012. Se non altro, Sam Raimi può vantarsi di essere arrivato a girare il 3° capitolo, vero Marc Webb?

5) Batman & Robin

Batman e Robin

Mi scuso sempre per Batman & Robin. Lasciatemi dire che ho veramente pensato di aver distrutto il franchise, prima che qualcun altro lo resuscitasse alcuni anni dopo, modificandolo. All’epoca pensai che fosse una scelta intelligente per la mia carriera. Non lo è stata.” Sono 18 anni che Clooney si sta scusando con i fan per questo scempio.

4) Matrix Reloaded

Matrix Reloaded

La mitologia magistralmente introdotta nel primo episodio viene tragicamente pasticciata, con dialoghi e monologhi lunghi e contorti, consegnando alla storia del Cinema dei sequel ambiziosi ma, nel complesso, fallimentari.

3) The Mask 2

The Mask 2

Ci sono voluti 11 anni per ottenere: effetti speciali alquanto clowneschi; un Loki che… è meglio lasciar perdere (menomale che c’è la Marvel, verrebbe da dire) e, cosa ancor più grave, non c’è Jim Carrey.
Il fallimento è ad uno schioppo di dita.

2) Highlander II – Il ritorno

M8DHITW EC001

Anno 2024, la Terra è circondata da uno scudo che la protegge dai raggi solari: una super tecnologia che contrasta con la rudimentalità della vita sulla Terra; gli Immortali che hanno origine aliena; la sceneggiatura sembra scritta in un sabato sera passato tra alcool e playstation. Dopo questo sequel, anche l’Highlander non si può più considerare immortale.

1) Speed 2 – Senza Limiti

speed 2

Keanu Reeves è sceso in tempo da quel pullman fuori controllo, permettendo a sé stesso di salvarsi da questo sequel. Non c’è riuscita Sandra Bullock, questa volta alla guida di un transatlantico, anch’esso fuori controllo. Come se non bastasse, viene affiancata da un pezzo di legno come Jason Patric, mentre Willem Dafoe recita come peggio non si può. Peccato che non sono andati tutti alla deriva, dispersi magari.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here