CONDIVIDI

Frank Underwood, per molti conosciuto semplicemente come FU, è il supporter del politico Garrett Walker, impegnato strenuamente in una appassionata campagna elettorale per la casa bianca. Quando quest’ultimo diviene il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America viene meno alla promessa fatta a FU prima delle elezioni, e cioè di affidargli la poltrona di segretario di stato.
Da questo momento Underwood inizia una guerra silenziosa al nuovo presidente in carica, puntando direttamente ai vertici politici di Washington.
La sua sete di vendetta lo porta ad acquisire giorno per giorno importanti notizie su tutti gli esponenti del suo partito politico, di cui raccoglie informazioni di ogni sorta, talvolta scottanti.
Ed è così che l’ambiguo e vendicativo protagonista di ‘House of Cards‘ cerca di appagare la sua sete di vendetta, arrivando a creare un archivio segreto nel quale custodisce verità segretissime suoi suoi colleghi parlamentari.

‘House of cards’ è una produzione americana basata sull’omonima serie tv anglosassone, ispirata a sua volta al romanzo più popolare di Michael Dobbs, politico e scrittore britannico. L’opera madre, scritta dopo le elezioni inglesi del 1987, trae spunto dalla vita politica del suo autore, consigliere di Margaret Thatcher dal 1975.
Gli intrighi e i sotterfugi che in quegli anni venivano orditi alle spalle della ‘lady di ferro‘ spinsero Dobbs a lavorare a una storia fittizia nella quale ci si vuole sbarazzare del primo ministro.

La fortunata serie Tv, che ha come protagonista Kevin Spacey, fara il suo ingresso trionfale in Italia a partire dal 9 aprile, giorno in cui si accenderà il canale Sky Atlantic HD che inaugurerà la sua programmazione proprio con il ‘political drama’.
Il bestseller invece arriverà nelle librerie italiane il 28 marzo al prezzo di 14,90 euro, e sarà edito da Fazi editore.
La trama del telefilm è talmente avvincente e aggrovigliata da avere catturato l’interesse del presidente americano Barack Obama il quale, alla vigilia del debutto della seconda stagione, ha dichiarato via twitter di non volere essere disturbato durante la proiezione di House of Cards, la sua serie tv preferita.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here