CONDIVIDI

La musica di Bruno Bavota, pianista, chitarrista e compositore di Napoli è incredibilmente cinematica. Minimalista in superficie, dipinge meravigliosi paesaggi immaginari: quegli scorci mediterranei di un mare blu sconfinato e le bianche vele all’orizzonte, le mani consumate di un pescatore e la sua casetta nascosta da qualche parte su per la montagna, coi panni colorati appesi al filo e i bambini che ridono.

All’inizio del 2014 Bruno Bavota è ritornato al suo progetto da solista e ha ripreso il suo primo strumento preferito – la chitarra. Con l’aiuto di chitarre acustiche ed elettriche e con il pianoforte sempre al centro delle sue composizioni, Bruno ha registrato il nuovo “The secret of the Sea” LP (Psychonavigation Records), che si è conquistato una critica eccellente ancora prima della sua uscita ufficiale. Non occorre dire che l’album è dedicato al mare, luogo nativo legato alla sua infanzia. L’uscita dell’album è prevista per il 21 aprile del 2014.

Il 30 marzo il “fuoco” del genere modern classical sarà sul palco della Philarmonic of New Musical Art di Mosca. Uno spettacolo, una occasione internazionale, in cui Bavota presenterà il suo nuovo progetto da solista.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here