CONDIVIDI

Finalmente terminata l’attesa per i milioni di fan, sia grandi che piccini, di una delle opere d’animazione più originali degli ultimi anni, firmata Sony: arriva oggi nelle nostre sale ‘Hotel Transylvania 2‘, sequel del film uscito nel 2012.

Alla fine del precedente capitolo, che tre anni totalizzò ottimi incassi in tutto il mondo, avevamo lasciato Dracula con una maggiore consapevolezza e fiducia nel rapporto con sua figlia Marva, e con quest’ultima impegnata in viaggio d’amore con l’umanissimo Johnny. Tre anni dopo, la storia si evolve con nuovi colpi di scena.

Nella combricola dei fantasiosi personaggi troviamo delle new entry interessanti: apparirà l’ultracentenario Vlad, nonché padre del conte Dracula, che cercherà di riportare quell’atmosfera spettrale nell’hotel di famiglia, che ormai accoglie anche tutti gli esseri umani. Vlad, oltre a rappresentare la figura di un padre e un nonno severo, assumerà i panni di bisnonno.

È proprio così, infatti, che gli sceneggiatori (Andy Samberg e Adam Sandler, il quale presta la voce a Drac nella versione originale) hanno avuto la dolcissima, ma anche divertentissima, idea di dar vita al personaggio di Dennis: un piccolo temerario, rosso e riccioluto, nato dall’amore di Jonathan e Marva, la quale lo affiderà al padre.

In America (uscito lo scorso settembre) il successo è stato assicurato, anche dalle voci di Adam Sandler, Selena Gomez e molti altri: a livello globale, gli attuali incassi di Hotel Transylvania 2 si attestano intorno ai 150 milioni di dollari, in un periodo di fortissima concorrenza (Minions e Inside out).

Da noi la carica esplosiva è data dal doppiaggio di personaggi di spessore come Claudio Bisio, Cristina Capotondi e l’amitissimo Paolo Villaggio.

Insomma, un film girato con l’uso della grafica digitale che accomuna tutti gli ingredienti per un sequel frizzante, da vedere insieme a tutta la famiglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here