CONDIVIDI

Gli appassionati del medical drama più famoso al mondo stanno tenendo il conto alla rovescia. Tra una ventina di giorni partirà sul canale ABC la dodicesima stagione di Grey’s Anatomy che porterà sicuramente grandi cambiamenti nella vita dei suoi personaggi. Dopo la morte di Derek, infatti, molti si sono chiesti se continuare a seguire la serie televisiva o lasciarla andare per la sua strada. Quel che è certo, però, è che la dodicesima stagione di Grey’s Anatomy avrà molto da offrire ai suoi seguaci, come ha dichiarato anche l’attore Jason George, interprete di Ben Warren.

Jason George, che è diventato uno degli attori stabili della serie dopo cinque stagioni, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla rivista People sulla dodicesima stagione di Grey’s Anatomy. Ecco le parole esatte del marito di Miranda Bailey: “Gli autori hanno fatto un grande lavoro con la dodicesima stagione di Grey’s Anatomy che sembra quasi essere un riavvio dello show. La leggerezza e l’ironia che hanno appassionato il pubblico e che erano il fulcro della prima stagioni stanno ritornando“.

Secondo Jason George, quindi, la morte di Derek ha permesso alla serie di evolversi e di avere un nuovo inizio: “Quando un personaggio va via è normale che manchi ma tale mancanza è solo l’inizio di qualcosa di nuovo“. George ha poi continuato: “Ogni volta che qualche personaggio va via la serie cambia. Grey’s Anatomy però è riuscita ad arrivare al traguardo di 12 stagioni ed è giusto che lo show si evolva. Nonostante tutti pensino che sarebbe bello vedere sempre protagonisti felici e contenti io credo che invece sarebbe stato noioso un medical drama così“.

E Jason George non è l’unico a pensare che una serie televisiva possa essere noiosa e piatta se tutti i suoi protagonisti sono felici e contenti. Ma distruggere uno dei protagonisti più amati di Grey’s Anatomy e rivoluzionare, per questo, tutto il resto del medical drama è stato davvero un gesto saggio?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here