CONDIVIDI

Goool! 3D arriva nelle sale italiane dopo essere già stato presentato nella sezione parallela del Festival internazionale del film di Roma, Alice nella città, lo scorso mese di novembre con il nome di Metegol 3D. Il regista Juan José Campanella ha scelto come soggetto del suo film d’animazione il calcio-balilla. Il cambiamento rispetto alla sua pellicola vincitrice del premio Oscar come Miglior film straniero nel 2010, Il segreto dei suoi occhi, non poteva essere maggiore visto che è passato da un thriller drammatico a un divertentissimo film d’animazione dimostrandosi così un regista polivalente. Il film è tratto dalle storie del fumettista sud americano Roberto Fontanarossa. In lingua inglese il doppiatore di Amadeo sarà il Ron Wesley della serie di Harry Potter, Rupert Grint.


La scena iniziale mostra un padre raccontare una storia al figlio. E’ quella di Amedeo, un giovane ragazzo che aveva due grandi passioni: il calcio balilla e l’amica Laura. Insieme a Capi, Beto, Loco e a tutta l’invincibile squadra del suo biliardino, vincitrice di ben 3.624 partite, dovrà affrontare l’antagonista Grosso, un ragazzo narcisista che odia la sconfitta e vivrà con l’unico scopo di vendicarsi per la batosta subita quando erano solamente bambini. La pellicola è gradevole e divertente, l’uso del 3D rende ancora più spettacolari le sequenze delle partite e nel luna park. Splendida anche la fotografia e le musiche del film coinvolgenti e utilizzate in modo corretto. La scelta di Campanella di fare un film sul calcio-balilla è un inedito nella storia cinematografica e proprio per questo motivo il successo potrebbe essere superiore alle aspettative per un prodotto davvero ben confezionato.

Il film racconta la metafora di una vita rinchiusa nell’illusione di un’eterna fanciullezza, da cui non ci si vorrebbe mai separare. Laura rappresenta invece l’unico punto di raccordo con il futuro per Amedeo, il grande affetto e amore che prova per lei lo spingono a crescere come persona. La partita contro la squadra di professionisti è il modo scelto dal regista per dire che c’è un eroe in ognuno di noi, anche in coloro che si reputano più insignificanti. Non bisogna avere paura di crescere perché le cose importanti resteranno senza mai andarsene. Un film d’animazione divertente e consigliato ad un pubblico di bambini e appassionati del genere.

Valutazione: 8

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here