CONDIVIDI

Live – Non è la D’Urso sta diventando sempre di più una tribuna politica.

La trasmissione infatti ha adottato un nuovo format che vede personaggi del mondo politico sfidare diversi VIP critici nei loro confronti.

E’ il turno di Giorna Meloni che ha accettato lo scontro con 5 vip.

Una di queste, Aida Nizar, la showgirl spagnola ex Grande Fratello è uscita un po’ dal tracciato, offendendo la Meloni in diretta a costringendo la D’Urso a bloccarla nel corso della trasmissione.

Parole dure sono volate anche tra la Meloni e Alba Parietti, che inizialmente aveva difeso la Meloni dagli attacchi di Aida.

La Parietti ha attaccato la Meloni parlando dei suoi presunti rapporti con Casa Pound.

Una critica alla quale la Meloni risponde

“Non ho rapporti con Casapound, sono fra i parlamentari più prolifici e ho proposto che le presenze vengano conteggiate non solo sulla base delle votazioni, come fanno i Cinque Stelle, ma sull’effettiva presenza in Parlamento, anche il lunedì e il venerdì. Se gli italiani ritengono che io non lavori abbastanza, lo giudicheranno alle urne. Quando ci consentiranno di tornare a votare”.

“Non è che la gente mi deve votare perché sono carina ma perché faccio bene il mio lavoro – continua la Meloni nel corso della trasmissione -. Se dico che le mie foto non erano photoshoppate nessuno ci crede. Alla fine non me ne faccio un cruccio: la brutta notizia è che il mondo pensa che io sia una cozza, la bella notizia è che non c’è più molto da dire sul mio conto, sulla mia storia politica”. 

Un duello in diretta che vede i VIP sempre più protagonisti dello scenario politico e portavoce di alcune idee, di destra o di sinistra che siano.

Un teatro assolutamente poco adatto a trattare tematiche importanti quello di Live Non è la D’Urso, che si trasforma suo malgrado in una tribuna politica degna delle trasmissioni storiche del genere.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here