CONDIVIDI

È solo questione di tempo: la prossima morte notevole a cui assisteremo in Game of Thrones riguarderà un uomo, probabilmente tra i protagonisti.

Stando almeno a quanto riportato dalla pagina web A song of ice and data, che ha sviluppato un algoritmo che, analizzando gli sviluppi della serie HBO sin dai primordi, ha stabilito che la probabilità che un personaggio maschile incontri il suo destino sia superiore del 33% rispetto alla stessa opzione a proposito di una donna. In particolare, l’algoritmo in questione stabilisce che il personaggio designato avrà un’età compresa tra i 31 e i 40 anni. Al secondo posto gli uomini tra i 51 e i 60 e al terzo quelli tra i 21 e i 30.

Una fascia d’età che abbraccia numerosi personaggi di rilievo di Game of Thrones: i primi nomi che vengono in mente sono quelli di Tyrion Lannister e suo fratello Jaime, entrambi corrispondenti all’identikit restituito dall’algoritmo. Meno probabile, sempre secondo questa statistica, la dipartita anticipata di Jon Snow (sarebbe la seconda) o di Ramsay Bolton, rientranti nella fascia che va dai 21 ai 30.

A song of ice and data
A song of ice and data

La mente di George R.R. Martin, unita all’estro degli sceneggiatori David Benioff e D.B. Weiss, ci ha abituato a colpi bassissimi (l’ultimo, in ordine di tempo, è il segreto di Hodor) ma mai sottovalutare il potere dei numeri.

[Foto: HBO]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here