CONDIVIDI

Nuovo ed emozionante episodio della sesta stagione di Game of Thrones, la serie fantasy targata HBO ispirata ai romanzi di George R.R.Martin. La versione originale con i sottotitoli è andata in onda questa notte su Sky Atlantic, e ha aperto a nuovi scenari che sembrerebbero confermare le ipotesi dei fan sulla vera identità di Jon Snow. L’ormai ex Lord Comandante (alla fine dell’episodio si sveste del mantello e lascia il compito di difendere la Barriera), dopo essere tornato in vita grazie agli incantesimi di Melisandre, giocherà un ruolo fondamentale non solo nella lotta agli Estranei, ma anche nella conquista dell’ambito Trono di Spade. Adesso che è libero da ogni giuramento, il suo desiderio di vendetta lo spingerà presto verso Sud per vendicarsi e riprendere Grande Inverno?

Quello che si sa è che dalle visioni di Bran riguardo il passato della Casata Stark, un giovane Ned combattè per tentare di salvare la sorella Lyanna, apparentemente tenuta prigioniera dall’ultimo dei sovrani Targaryen, il cosiddetto “Re Folle”. Nella scena le urla della donna avvertite da lontano dal fratello, impegnato in una ferrata lotta; Lyanna stava partorendo un bambino? E se si, si tratta di Jon Snow, avuto dalla relazione col figlio del sovrano?

Se fosse così, la teoria che vorrebbe il personaggio interpretato da Kit Harington come nipote di Eddard Stark e non come figlio, sarebbe confermata, e il giovane Jon Snow avrebbe il diritto di rivendicare la sua posizione nella lotta per la conquista del potere. Bisognerà aspettare i prossimi episodi per avere conferma assoluta del fatto, ma questa straordinaria evoluzione nella trama potrebbe rivelarsi fondamentale anche nella storyline legata agli Estranei e alla sopravvivenza del regno. Si vedrà presto un Jon Snow Targaryen alla guida dei draghi?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here