CONDIVIDI

Godi, popolo: Jon Snow ha riaperto gli occhi. Nel secondo episodio di Game of Thrones 6, intitolato Home e andato in onda la scorsa notte anche in Italia (su Sky Atlantic), i seguaci della serie basata sui libri di George R. R. Martin hanno assistito a uno dei colpi di scena più clamorosi (ma certamente attesi) di GoT.

Il cadavere dell’ex Lord Comandante dei Guardiani della Notte, ucciso dai propri confratelli nell’ultimo episodio della quinta stagione, ha subito infatti (come presagito dai fan) l’intervento della sacerdotessa Melissandre, che con l’ausilio di qualche formula esoterica e di un olio dai poteri soprannaturali ha tentato di riportare in vita il figlio illegittimo di Ned Stark. Il vero colpo di scena però è nella dinamica dell’episodio: inizialmente infatti il tentativo di Melissandre non pare dare l’esito sperato, tanto che tutti personaggi presenti (Tormund e Ser Davos, oltre alla sacerdotessa) escono dalla stanza delusi per il mancato effetto. Ma proprio negli ultimi secondi dell’episodio, il metalupo Ghost apre gli occhi: e così fa Jon Snow, pochi secondi dopo.

Le prime parole di Kit Harington, interprete di Jon Snow: “Vorrei scusarmi con tutti per aver mentito. Sono lieto che la gente fosse dispiaciuta per la mia morte.La mia paura era che alla gente non importasse granché. O che fosse una cosa tipo ‘Ok, Jon Snow è morto’. Mi è sembrato invece che le persone abbiano avuto, un po’ come per l’episodio delle Nozze Rosse, una specie di dolore per questo. Significa che quello che faccio, lo sto facendo nel modo giusto“.

Harington ha poi postato questa foto sul suo profilo Facebook.

Il secondo episodio di Game of Thrones 6 andrà in onda anche stasera, alle 22:10 su Sky Atlantic HD.

[Foto: HBO]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here