CONDIVIDI
Gaia Girace Lila Amica Geniale

Gaia Girace, che interpreta Lila all’interno della serie tv l’amica geniale, non aveva  ancora letto il libro della Ferrante quando ha fatto il provino per la parte.

La serie sta piacendo in Italia, molto meno in USA, dove l’accoglienza è stata piuttosto fredda. La qualità della pellicola non è eccelsa, e nonostante la produzione statunitense, le qualità di regia sono davvero scarse

Sembra di fronte al primo episodio di trovarci di fronte a uno sceneggiato locale più che a una serie basata su un best seller mondiale.

Poco importa però, dal momento che l’Italia ha gradito la nuova serie tv, che vanta almeno un soggetto interessante.

La Fandango ha bandito social e leak e sta gestendo nel modo più professionale possibile la serie. Ad aiutare le due bambine protagoniste, lontane dal mondo social e ancora libere dalla ricerca di costante attenzione delle star e meno star,

«Quando mi hanno chiamato per dirmi che avevo la parte ho pianto, ero felicissima. Diciamo che in quei giorni non aspettavo che quella telefonata», commenta la Girace, parlando del suo ingaggio nel ruolo di Lila.

Lila è infatti una delle due protagoniste, un ruolo molto complicato il suo, in costante lotta col mondo.

«Ho odiato il mio personaggio, in particolare all’inizio. Non riuscivo a comprenderla e, di conseguenza, mi era complicato entrare nella parte. Raffaella è un personaggio complesso, forte e cattivo nell’apparenza, fragile e insicuro nella realtà ma con la cazzimma necessaria per non farsi abbattere. Saverio mi ha molto aiutato in questo senso, è grazie anche a lui che sono riuscita ad avvicinare il mio essere a quello di Lila. Quando finalmente ho capito chi fosse realmente, l’ho amata con tutta me stessa, perché forse in lei c’è anche un po’ di me».

Un ruolo che vive con entusiasmo questa giovane attrice, e può davvero esserne soddisfatta dato che sul piano nazionale, L’amica geniale sta andando davvero bene.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here