CONDIVIDI

Continuano i ban per gli streamer di Fortnite, questa volta però è il caso del pro player Cody ‘Clix’ Conrod.

Il ban, a differenza di quello di Jarvis non arriva da Epic Games ma da Twitch, piattaforma di streaming di proprietà Amazon.

A quanto pare Cody ‘Clix’ Conrod ha ricevuto un ban da Twitch di sette giorni per aver effettuato uno stream a fianco di Zayn, altro pro player bannato dalla piattaforma, nel suo caso a vita.

Non è il primo caso di questo genere, il ban per aver streammato con Zayn era già accaduto a Khanada.

Una situazione piuttosto paradossale che vede la punizione per chiunque faccia apparire personaggi bannati dalla piattaforma.

A quanto pare, anche Twitch, si trova ad affrontare problematiche tipiche di social e piattaforme di condivisione.

Non escludiamo che presto o tardi, la piattaforma non diventi luogo di propaganda e di altre attività che violano pesantemente le regole di Twitch.

Nel dubbio, la gestione è ferrea e, alla minima violazione scatta il ban.

Il rischio che Twitch corre costantemente è quello di vedere la sua piattaforma veicolare messaggi fuori dai suoi regolamenti e di pagarne le conseguenze.

Le politiche della piattaforma sono piuttosto chiare anche se, in casi come questi, rischiano di vedere migrare personaggi di successo verso altre realtà.

Ecco cosa ha risposto Clix a seguito del ban:

“Bene, 7 giorni di ban per la presenza di Zayn nel mio stream… era silenziato, e aveva anche cambiato il suo nickname. Come ha fatto Khanada ad ottenere appena 3 giorni di sospensione ed io 7? WTF?”.

La piattaforma ha scritto nero su bianco come funziona il suo sistema e non ha intenzione di modificare regole che, fino ad adesso, hanno mantenuto l’ambiente piuttosto piacevole e allontanato rapidamente elementi che danneggiano la community.

I contenuti della piattaforma infatti sono chiari e non c’è molto spazio per le polemiche.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here