CONDIVIDI

Forte Forte Forte, il talent di Rai Uno che evde nomi importanti tra i giudici, continua a far parlare di sé, e purtroppo, negativamente. La ‘preghiera’ del concorrente, che ciascuno deve recitare, aveva già fatto toccare imponenti vette di imbarazzo al programma, complici le numerose battute sui social.

Nella puntata di ieri sera nuovi scivoloni nei confronti della drag queen Daniel Decò. Già nella prima puntata Raffaella Carrà aveva mostrato indecisione su questo personaggio, perché non sapeva se rivolgersi a lui come uomo o come donna. E’ Philip Plein a proseguire con le figuracce: “Tua performance originale. Sei molto diverso da tutti gli altri. Questa cosa mi piace. Io però voglio vedere prossima volta Daniel, non sempre voglio vedere Daniela. Lui un po’ una confusione. 50% uomini, 50% donna. Io voglio vedere tutte e due“.

Naturalmente sul web sono partite le polemiche, tutte in direzione d’accusa contro l’omofobia del programma, soprattutto perché Plein, nel dimostrare il suo apprezzamento verso le doti artistiche di Decò, lo ha definito differente. Tuttavia sembra non esserci alcuna intenzione di offesa nelle parole dei giudici, smeplicemente un po’ di (lecita) confusione nello scegliere i termini.

La stessa drag queen ha risposto educatamente ai giudici: “Io ho capito quello che mi hai chiesto. Se avrò la possibilità di rimanere ancora sicuramente potrò anche accontentarti“. Dà anche un aiuto, spiegando quali termini si usano riguardo il suo ruolo: “Le drag queen si chiamano al femminile. Poi quando ci incontriamo nei corridoi mi chiami al maschile“.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here