CONDIVIDI

Nicolò Bongiorno ha 43 anni ed è il secondogenito di Mike Bongiorno.

Nel corso di una lunga intervista ha parlato del Mike in famiglia, così come della lunga carriera televisiva che ha caratterizzato una intera epica di televisione italiana.

Nicolò fa il documentarista e racconta:

“Se faccio questo lavoro, in buona parte lo devo a lui”.

Mike portava infatti Nicolò ogni anno negli USA a visitare degli splendidi parchi naturali.

“Conservo ricordi bellissimi di tutti gli incontri e le avventure che abbiamo vissuto”.

Poi parla del Mike familiare: era “un padre che sapeva essere severo e che dava un’importanza fondamentale alla famiglia: faceva di tutto per stare con noi”.

Bersagliato dagli intellettuali, Mike riuscì ad avere la meglio nel corso del tempo.

Ecco che Nicolò commenta:

“Mike, lei ha insegnato l’italiano agli italiani”, parole che arrivarono direttamente dal presidente dell’Accademia della Crusca Francesco Sabatini.

E ancora, la Laurea ad onorem:

“Papà andava molto fiero di questi riconoscimenti, perché erano il frutto del suo duro lavoro”.

Ricordato da un gran numero di colleghi, Mike Bongiorno è stato uno dei personaggi più importanti della televisione italiana.

Partito dalla radio fino ad arrivare alla prima trasmissione tv, passando di programma in programma per una intera epoca che sembra ormai andata perduta.

La storia della televisione, che vede ormai la sua fine di fronte all’avvento dello streaming di Amazon, Netflix e degli altri, è segnata in modo indelebile da Mike e dal suo lavoro, un personaggio capace di portare in tv un modello diverso, poco politically correct e famoso per una serie di gaffe esilaranti.

Mike Bongiorno è riuscito a caratterizzare con la sua personalità, l’intera storia della televisione Italiana.

Un personaggio indelebile che continueremo a ricordare anno dopo anno e che, alla sua scomparsa, non ha potuto lasciare nessuno capace di sostituirlo come icona televisiva nazionale.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here