CONDIVIDI
Fastweb: volano gli utili nel 2016

Fastweb ha archiviato il 2016 con un utile netto triplicato rispetto al 2015 a quota 95 milioni di euro, con un incremento pari al 239 per cento.

I clienti sono aumentati del 7 per cento, con una crescita di 154000 unità sul 2015 e hanno toccato i 2,4 milioni di abbonati.

Complessivamente sono 810 mila gli abbonati, pari al 34 per cento dei clienti Fastweb, collegati alla rete in fibra ottica, registrando un incremento del 25 per cento sul 2015.

Per quanto riguarda i ricavi totali del gruppo, sono aumentati del 3,4 per cento a quota 1,795 miliardi di euro rispetto ai 1736 milioni di euro dell’analogo periodo del 2015.

La redditività del gruppo è risultata in crescita nel 2016. Per quanto riguarda il margine operativo lordo (Ebitda) è aumentato del 15 per cento a 661 milioni di euro, a fronte dei 576 milioni di euro dello scorso esercizio.

Da segnalare il Free cash flow il rialzo del 119 per cento a 98 milioni di euro rispetto al 2015.

Gli investimenti totali della società nel corso del 2016 sono aumentati del 7,4 per cento ed hanno toccato un livello di 581 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente, corrispondenti al 32 per cento del fatturato.

Con riferimento alla rete di nuova generazione, Fastweb ha ampliato la copertura in fibra a banda ultralarga a 1,2 milioni di famiglie e imprese, per complessivi 7,5 milioni.

Da segnalare che Fastweb ha raddoppiato praticamente la velocità di navigazione raggiungendo i 200 megabit per secondo e inoltre ha lanciato nuove connessione con velocità fino a 1 giga.

L’obiettivo del 2017 da parte dei vertici del gruppo è di raggiungere un totale di 13 milioni di famiglie e imprese con la banda ultralarga.

Con riguardo invece al servizio di Fastweb Mobile, i clienti sono cresciuti del 27 per cento rispetto al precedente esercizio.

Dopo la pubblicazione dei conti, grande soddisfazione è stata espressa da parte del management del gruppo sul bilancio annuale dell’azienda. Previsioni positive sono state rilasciate anche per il 2017.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here