CONDIVIDI

Facebook ha annunciato l’arrivo del discusso Facebook Pay, nuovo sistema di pagamento utilizzabile attraverso le diverse applicazioni della compagnia: Messenger, Instagram e WhatsApp.

Facebook Pay imita sostanzialmente PayPal, elemento che fa alzare molti dubbi.

Quello che le persone si chiedono è perché scegliere la nuova trovata di Zuckerberg quando esiste già PayPal, assieme ad altri sistemi sicuri e rodati.

Tutto ruota intorno al progetto Libra, già ampiamente criticato e che ha visto una serie di partner chiave ritirarsi dall’investimento.

Obiettivo di Facebook infatti è quello di creare una propria moneta, una criptovaluta che andrebbe spinta con l’applicazione Facebook Pay.

La app sarà disponibile negli USA a partire da questa settimana.

L’abbandono del progetto da parte di eBay, Visa, Mastercard e altre grandi società attive ha già messo in grande difficoltà Libra.

Nonostante tutto Zuckerberg è deciso ad andare avanti nella sua direzione.

Facebook Pay potrebbe essere un modo per dimostrare la sicurezza e la volontà di proteggere la privacy dei propri utenti.

Il nome di Facebook però è già abbastanza rovinato da una serie di scandali e violazioni che rendono davvero poco credibile la possibilità per la compagnia di gestire una valuta e il portafoglio dei propri clienti.

Nel particolare, le aziende del web farebbero bene e continuare a fare social e ciò di cui si occupano, anziché ambire a ruoli che non gli appartengono e per i quali non hanno alcuna esperienza.

Un eventuale crollo di Libra, potrebbe infatti danneggiare seriamente gli utenti che sceglieranno di acquistare la nuova moneta.

Hideo Kojima ci racconta nel suo Death Stranding di un modo dove si viene pagati a suon di like, Libra fa pensare subito a qualcosa del genere.

Un progetto finanziario da parte di un’azienda miliardaria cresciuta grazie ai dati dei suoi utenti.

Le perplessità sono tante, in ogni caso staremo a vedere come si comporterà Facebook Pay e quale sarà la reazione dell’utenza.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here