CONDIVIDI
attends the 68th Venice Film Festival on August 31, 2011 in Venice, Italy.

I guai sembrano essere passati per il conduttore e comico Ezio Greggio, processato per aver evaso il fisco su oltre 23 milioni di euro guadagnati in Mediaset tra il 2009 e il 2013. Oggi il Tribunale di Monza ha approvato il patteggiamento che converte i 6 anni di reclusione, dati a Greggio per reati fiscali, in 45 mila euro di multa.

Una sanzione pecuniaria salatissima, ma almeno risparmierà la reclusione allo storico conduttore di Striscia la notizia, il quale ha fatto sapere tramite il suo staff che “è stata messa la parola fine a un contenzioso già chiuso con il fisco italiano oltre un anno fa“. Infatti, Ezio Greggio aveva già chiuso lo scorso anno il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate grazie ad un accordo di 20 milioni.

Ezio Greggio con il collega Enzo Iacchetti alla conduzione di Striscia la notizia
Ezio Greggio con il collega Enzo Iacchetti alla conduzione di Striscia la notizia

Il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate era nato per diverse ragioni. Ezio Greggio aveva ceduto i suoi diritti d’immagine ad una società con sede in Irlanda, aveva dichiarato di risiede a Monaco e aveva acquistato un elicottero per 3,5 milioni di euro tenendolo nascosto al fisco. Da queste vicende si era aperto un procedimento penale in seguito alle indagini, coordinate dai pm Giulia Rizzo e Walter Mapelli, che vedevano accusato Ezio Greggio di dichiarazione infedele e sottrazione fraudolenta di beni al pagamento di imposte.

Ottenere il patteggiamento, però, non è stato per nulla facile. Difeso dall’avvocato Giulia Bongiorno che aveva ottenuto il via libera dalla procura, Ezio Greggio aveva chiesto il patteggiamento, respinto per due volte dal giudice Pierangela Renda in quanto restavano da verificare ancora alcuni dettagli sul debito fiscale.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here