CONDIVIDI

E se James Bond diventasse “Jane Bond” aprendo così a uno dei colpi di scena più clamorosi della storia del cinema? Le simpatiche indiscrezioni, subito colte con furore dai social network, vorrebbero infatti la strana idea di mutare di genere l’agente 007 dei servizi segreti britannici, dando vita a scenari del tutto inaspettati. E chi potrebbe così raccogliere l’arduo testimone lasciato da Daniel Craig? A volerlo fare sarebbe Emilia Clarke, l’amatissima Danaerys Targaryen di “Game of Thrones” che non ha nascosto di sognare di vestire i panni iconici del mitico Bond. E come spalla maschile non si accontenterebbe di un attore qualsiasi, ma vorrebbe addirittura il neo premio Oscar Leonardo Di Caprio. Se si tratta solo di sogni o siano congetture difficili ma non impossibili, dipenderà molto dal grado di sorpresa che gli sceneggiatori e i produttori vorranno conferire al prossimo capitolo su 007. E accanto al nome di Emilia Clarke spunta anche quello di Gillian Anderson, la mitica Scully di “X- Files”, già incoronata su Twitter con una serie di fotomontaggi divertenti.

Chissà che queste due splendide attrici non riescano davvero a scalzare il primo Bond nero (Idris Elba), o il quotatissimo Tom Hiddleston, mitico Loki dei film Marvel, recentemente visto in “Night Manager”. Solo il tempo potrà dirlo, ma di sicuro la piccola ma combattiva Emilia non sfigurerebbe.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here