CONDIVIDI
durian

Si chiama “Durian” ed è un frutto tropicale davvero singolare, che di certo non passa inosservato né per il suo aspetto originale, e tanto meno per il suo odore e sapore. Nonostante venga definito “strano”, i vantaggi che possono derivare dal suo consumo sono davvero numerosi. Trovarlo in Italia è difficile, ma è molto diffuso e apprezzato in India, Thailandia e viene anche considerato un frutto “di lusso”, perché costoso.

 

Durian: le sue caratteristiche

 

Il frutto Durian è originario dell’India, ma non è questa l’unica caratteristica. Piuttosto, ce n’è una davvero particolare, e relativa al suo odore: si tratta di una pietanza che emana un odore molto sgradevole, tanto che alcuni lo chiamano “il frutto che puzza”.

Sebbene esistano alcune persone che invece sostengono che il suo sia un profumo particolare, e non un cattivo odore, molti sono concordi però riguardo il sapore. Quest’ultimo infatti risulta molto dolce e zuccherino, e chi lo ha assaggiato sostiene che sia molto gustoso.

Le sue caratteristiche originali però non sono terminate qui: presenta numerose spine all’esterno, che nascondono una buccia verde, all’interno della quale si trova una morbida polpa giallastra. Mangiandolo tra l’altro si possono ottenere molti vantaggi.

 

I benefici del Durian

 

Consumare questo frutto tropicale significa veder migliorare le proprie difese immunitarie, il livello di vitamine A, B, C, ma anche rendere migliore il proprio sistema circolatorio e persino l’umore.

Ricco di antiossidanti, potassio e sali minerali, il Durian è perfetto anche per combattere il raffreddore e qualsiasi altro sintomo influenzale, ma anche problemi allo stomaco e di respirazione. Oltre a questo è anche in grado di rendere la pelle più elastica e soprattutto più luminosa, ma non solo. Altra particolarità del Durian sarebbe anche quella di allontanare il rischio della formazione di rughe! In poche parole tutto l’organismo trarrà beneficio dal suo consumo. L’unica cosa è che il prezzo può essere un po’ alto, ma vale la pena assaggiare almeno una volta questo frutto così particolare.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here