CONDIVIDI
Donnarumma, Milan pronto alla pace

Il direttore generale del Milan Marco Fassone racconta che Gigio Donnarumma voleva rimanere ma la volontà d Mino Raiola ha avuto la meglio. Il Milan è comunque pronto a riabbracciarlo.

Prosegue il caso Donnarumma dopo le dichiarazioni del suo agente Mino Raiola che ha definito l’ambiente rossonero piuttosto ostile verso il rinnovo del portiere.

Una situazione smentita dal direttore generale Fassone  che in un’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport”, ha ricostruito tutta la vicenda.

Mino Raiola è stato decisivo: ‘Mi pare abbastanza semplice: giocatore e agente hanno fatto una valutazione tecnica ed economica, ritenendo di rivolgersi in futuro a un club con pedigree più altolocato e maggiore disponibilità finanziaria. Raiola vuole valorizzare economicamente il percorso del giocatore e intende spostarlo per massimizzare i ricavi. Per l’assistito e per se stesso’.

Fassone sottolinea che Gigio voleva restare e sin dal primo giorno dopo l’insediamento della nuova dirigenza, hanno iniziato a parlare con il portiere e con Raiola ma mentre quest’ultimo tendeva sempre a rallentare il rinnovo, il giocatore diceva di volere il Milan. Queste le parole pronunciate da Marco Fassone alla Gazzetta dello Sport.

Il Milan spera comunque in un riavvicinamento e dunque l’ipotesi di sedersi di nuovo per riparlarne non è ancora tramontata del tutto.

Il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, esclude comunque una sorta di panchina punitiva per Donnarumma.

Sarà infatti il mister Vincenzo Montella a decidere se schierarlo o meno: ‘Donnarumma è un giocatore del Milan un grandissimo campione e un bravissimo ragazzo, sicuramente giocherà nel Milan. Nella prossima stagione certamente giocherà ancora con noi.  Le discussioni sulla titolarità sono cose vostre, l’allenatore fa le scelte, per noi non esistono queste cose’.

Per il momento è tutto, restate sempre sintonizzati con noi di blogdicultura per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie di sport e non solo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here