CONDIVIDI

Già perseguitato da tempo dalla storia di un Oscar più volte accarezzato ma sempre sfuggito, Leonardo DiCaprio si appresta ad affrontare la serata dell’Academy da stra favorito per la statuetta di “Miglior attore protagonista” per il ruolo in “The Revenant” di Inarritu.

La storia di un uomo sopravvissuto per miracolo alla ricerca di vendetta, lo ha ulteriormente confermato come uno degli attori più eclettici e capaci di Hollywood, ma presto lo attenderà una prova ancora più difficile. Leo sarà infatti Billy Milligan, l’uomo dalle 24 personalità in una pellicola intitolata “The crowded room” tratta dal romanzo di successo di Keyes “Una stanza piena di gente”.

Milligan resta uno dei casi più complessi di disturbo della personalità conosciuti, con una mente che era stato in grado non solo di formare le diverse identità ma anche di adottare una vera e propria struttura gerarchica dentro la quale ognuna di esse aveva regole precise.

Non è la prima volta che per DiCaprio si prospetta un ruolo molto complesso, basti pensare alla splendida e riuscitissima interpretazione in “Shutter Island”, ma anche per un attore come lui di sicuro la sfida in procinto di cogliere non è tra le più semplici. Chissà se proprio questo film sarà quello che legherà indissolubilmente agli Oscar la stella di Leo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here