CONDIVIDI

Amici 13 – La band, che si è piazzata al secondo posto nel serale del programma di Maria De Filippi, segue l’onda del successo. A sole poche settimane dalla finalissima di Amici il nuovo album dei Dear Jack Domani è un altro film – prima parte (etichetta Baraonda) ha appena ricevuto il disco di platino ed ha conquistato il primo posto della classifica Fimi quando Alessio Bernabei, frontman del gruppo e i suoi compagni ancora gareggiavano del programma.
“Siamo schizzati in classifica mentre eravamo ancora all’interno del programma: quando ce lo hanno detto, manco ci credevamo” ha spiegato entusiasta a Il Giornale il cantante.

“Arriviamo da due band diverse e ci siamo formati poco prima di partecipare al casting di Amici: una era la vecchia formazione dei Dear Jack, che faceva musica non commerciale molto vicina al punk metal, l’altra era i Repsel”. Ha dichiarato Alessio.

Per quanto riguarda il nome del nuovo gruppo i Dear Jack hanno seguito l’intuito di un’ispirazione: “Un po’ volevamo rendere l’idea che il nostro mondo è quello anglosassone. E un po’ è un omaggio al grande Jack Skellington, il personaggio di Nightmare before Christmas di Tim Burton, uno dei nostri film preferiti”.

Giovani e pieni di sogni, i ragazzi ora famosi hanno suonato musica pop per anni nei piccoli locali: “Non siamo mica una boyband, anche se una parte del nostro pubblico è la stessa, ad esempio, di quella degli One Direction. Guardate che suoniamo sempre dal vivo e, anzi, io devo molto alla band che, anche durante Amici, mi ha dato una grande mano. Pure durante la finale eravamo live, salvo alcune sequenze, perciò quando io ho fatto i conti con l’emozione ho sempre potuto appoggiarmi al loro muro del suono. Anzi, mi scusi, lo scriva proprio: posso giurare che era tutto dal vivo”.

Troppo legato al suo gruppo, Alessio Bernabei ha dichiarato di non aver intenzione per il momento di allontanarsi dalla band o di intraprendere una carriera da solista. “Per carità, io il solista lo faccio solo con le donne. Dopo aver suonato per mesi tutti i giorni anche di fronte a milioni di persone, siamo una band fatta e finita alla maniera dei miei idoli Queen. E, proprio per questo, abbiamo la giusta paura dei nostri prossimi concerti ma non siamo terrorizzati”.

Il grande successo dei Dear Jack li vedrà protagonisti di molti concerti, tra i quali i due imperdibili “opening slot” l’11 luglio allo Stadio Olimpico di Roma e il 19 a San Siro di Milano con cui apriranno i concerti dei Modà.
Sono girate indiscrezioni in merito alla loro eventuale presenta al Festival di Sanremo 2015.
“Carlo Conti sarebbe felice di averci e noi vorremmo scrivere una canzone molto forte. Ma non si sa ancora nulla”. In pochi mesi hanno ottenuto molto successo: musica, concerti e tantissimi fans sono elementi che testimoniano il talento di ognuno di loro e del gruppo al completo, ma per il momento i Dear Jack restano con i piedi ben piantati per terra.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here