CONDIVIDI

Dopo più di 30 anni di onorata carriera, David Letterman, volto storico della televisione statunitense, va in pensione, abbandonando quindi la conduzione del suo ‘Late Show with David Letterman’, in onda sulla CBS a partire dal 1992. La sua verve comica e graffiante allo stesso tempo ha identificato fortemente il programma e lo ha reso un prodotto unico nel suo genere.

La notizia era stata anticipata da Mike Mills, ex bassista dei REM (che tutte le sere suona nel Late Show), il quale dopo aver appreso la novità in occasione delle registrazioni, ha twittato: «Dave ha appena annunciato il suo ritiro #2015 #muchlovedave», rovinando così l’effetto sorpresa che l’annuncio avrebbe dovuto avere durante la messa in onda della trasmissione, in tarda serata.

Ed effettivamente arriva la conferma al pubblico: a inizio puntata, David Letterman annuncia: «Io e l’uomo che è proprietario di questo network, Leslie Moonves, ci conosciamo da anni ed abbiamo avuto questa conversazione in passato, eravamo d’accordo che avremmo discusso sulle circostante e sulle tempistiche. E prima della trasmissione gli ho telefonato, e gli ho detto ‘Leslie, è stato meraviglioso, tu sei stato meraviglioso, ed il network è meraviglioso, ma vado in pensione. Voglio ripetere i miei ringraziamenti per il sostegno del network, per tutta la gente che ha lavorato qui, tutta le gente in studio, tutti quelli dello staff, chiunque a casa, grazie». E subito dopo sdrammatizza, com’è tipico del suo stile: «Questo vuol dire che io e Paul possiamo sposarci» (parla di Paul Schaffer, direttore della band ed unica vera “spalla” del conduttore). A seguire, una calorosa standing ovation del pubblico dell’Ed Sullivan Theatre, che sin dai suoi esordi, ospita il Late Show.

Non c’è tuttavia ancora una data di chiusura, si parla del 2015. I telespettatori potranno godere ancora di un anno di una trasmissione che ha senz’altro influenzato la televisione statunitense e non. «La televisione non sarà più la stessa senza di te, Dave» ha twittato Ellen De Generes, tra i tanti artisti e conduttori che hanno espresso il loro rammarico riguardo l’uscita di scena del presentatore più longevo della televisione americana. E persino il presidente Barack Obama si è espresso sull’argomento via twitter: «Ci sono più di 10 motivi per cui #DavidLetterman ci mancherà», postando una foto della puntata in cui sulla poltrona più famosa del piccolo schermo americano stava proprio lui, Obama, in qualità di intervistato.

David Letterman, in onda col Late Show dal ’93 su CBS, aveva precedentemente condotto lo stesso format sulla NBC (a partire dal 1982), programma che è poi stato affidato a Jay Leno, suscitando numerose polemiche. Pochi mesi fa Leno ha annunciato il suo ritiro dal programma e dalla televisione, passando il testimone al più giovane Jimmy Fallon.

Ci si chiede adesso chi possa prendere il posto di un personaggio tanto amato ed apprezzato. Chi ne avrà l’onore e, soprattutto, l’onere? Attendiamo qualche fuga di notizie.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here