CONDIVIDI

Bello e bravo il 19enne catanese Cristian Lo Presti– uno dei ballerini in gara dell’edizione attualmente in corso di Amici– ha raggiunto la fase serale del programma ed è stato eliminato alla quinta puntata, ma se ne è andato solamente dopo aver baciato Virginia Tomarchio, la ballerina siciliana ancora in gara con cui è in corso una storia d’amore un po’ tormentata.
Il ballerino della squadra dei Bianchi, ha gentilmente rilasciato un’intervista a Blog di Cultura riguardo il talent show di Maria De Filippi più amato di sempre.

Come e quando sei entrato nel mondo della danza? C’è qualcuno a cui ti ispiri?

Cristian: Ho iniziato danza all’età di otto anni. Prima facevo calcio e reputavo la danza una disciplina adatta solo alle donne poi, andando al saggio delle mie sorelle, sono rimasto folgorato durante l’assolo di hip hop di un ballerino. Lì mi sono detto che sarei diventato come lui, volevo assolutamente riuscire a ballare e a trasmettere quel che lui era riuscito a trasmettere a me. Poi piano piano, a piccoli passi, è nato il mio amore per la danza.
Gli artisti a cui mi ispiro sono tanti, troppi, non ne prediligo uno in particolare, guardo tutti perché ognuno mi può dare qualcosa, dal più grande ballerino classico al più grande ballerino di hip hop.

Cristian Lo Presti: ''Virginia merita la vittoria'' (INTERVISTA)

Ci racconti il percorso per entrare nella scuola di Amici?

Cristian: Due anni fa ho provato ad entrare, riuscendoci, poi purtroppo mi sono rotto la caviglia e ho dovuto abbandonare la scuola. Quest’anno Maria e i professori mi hanno dato l’opportunità di farmi rivedere e sono andato, iniziando per la seconda volta il percorso nella scuola più famosa e bella d’Italia. È stata un’esperienza ricca di emozioni, di alti e bassi, ma principalmente è stato un percorso costruttivo che mi ha fatto crescere a livello umano e artistico. I momenti più belli della mia vita li ho trascorsi tra quelle mura, sono attimi che resteranno sicuramente indelebili perché ho vissuto un sogno: quello di svegliarmi danzando e andare a dormire continuando a ballare.

Ti aspettavi che Emma fosse così simpatica e combattiva allo stesso tempo? Come è stato averla come coach?

Cristian: Mi aspettavo che Emma fosse esattamente come è stata. Tra lei ed Elisa non ho avuto dubbi sulla mia scelta, perché vedevo in Emma il modo di fare di cui avevo bisogno in quel momento: volevo un mentore pronto a spronarmi, schietto, ma allo stesso tempo umile e simpatico. Insomma, tutte le caratteristiche di Emma Marrone. Lei è stata uno dei pilastri fondamentali di questa esperienza, non rimpiango la mia scelta anzi, sono fiero e felice di averla conosciuta come persona oltre che come cantante.

Emma è stata fin troppo buona, io non so se ti avrei perdonato quello scherzo.

Cristian: [ride] Lo scherzo fatto con Briga è stato uno dei momenti più belli della scuola. Ammetto che quando Emma ha iniziato a piangere mi sono sentito davvero troppo in colpa, ma proprio non riuscivo a trattenere le risate.

Cristian Lo Presti: ''Virginia merita la vittoria'' (INTERVISTA)

C’è qualcuno dei ragazzi con cui hai stretto un legame di amicizia più forte?

Cristian: Fortunatamente sono riuscito a creare una bella amicizia con tutti i concorrenti, che spero di coltivare anche una volta usciti dall’ambiente di Amici. Ho legato particolarmente con Stash, Luca, Mattia Briga e Giorgio. Le persone fuori pensano che io non veda di buon occhio Giorgio solo perché sono stato eliminato dopo la gara con lui, invece era e resta un mio amico, il programma ci ha portati ad essere “contro” ma è a prescindere dalla nostra amicizia.

Chi pensi meriti la vittoria?

Cristian: Penso che debba vincere chi ha più talento. Nella categoria ballo la mia preferita è Viginia. Arrivati a questo punto credo che abbia tutte le carte in regola per vincere, non lo dico per il nostro rapporto speciale ma perché l’ho sempre reputata la più forte e credo proprio che meriti la vittoria nella sua categoria e, perché no, del programma. Ovviamente deve giocarsela bene perché si deve scontrare con dei grandi talenti come Briga, Klaudia e i The Kolors. Sono tutti fortissimi.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Cristian: Gli stessi di prima. Voglio studiare con tantissimi professionisti, in modo da crescere a livello artistico; sicuramente, ora si è aggiunto il sogno di lavorare per il genio Giuliano Paparini, in una qualsiasi sua opera. Mi piacerebbe anche rimanere all’interno di Amici, diventare un professionista su quel palco che mi ha portato gioie immense.

Grazie a Cristian Lo Presti, da Blog di Cultura.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here