CONDIVIDI

L’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti è molto dannosa a livello oculare e rappresenta uno dei problemi più comuni che può portare a sintomatologie quali lacrimazione, dolore, gonfiore alle palpebre, sensazione di sabbia negli occhi, vista annebbiata o ridotta.

 

Le lenti fotocromatiche sono lenti che si scuriscono automaticamente durante l’esposizione al sole, il processo di oscurazione delle lenti avviene a seconda del grado di luminosità naturale a cui sono esposte.

 

Le lenti fotocromatiche rientrano nel gruppo di lenti oftalmiche, al loro interno contengono delle particolari particelle che, grazie ad un processo chimico-fisico, reagiscono alla luce modificando l’assorbimento dei raggi UV e la tonalità delle lenti.

Il colore della lente si adatta gradualmente all’intensità della luce naturale presente in un ambiente e questo processo permette di riflettere all’occhio sempre la stessa quantità di luce, indipendentemente dall’intensità dei raggi solari.

 

Grazie all’innovazione delle lenti fotocromatiche l’occhio riceve sempre una quantità di luce confortevole.

 

Come funzionano le lenti fotocromatiche

 

Queste lenti sono molto utilizzate per gli occhiali da vista proprio per la loro capacità di variare l’intensità del colore in base alla luminosità a cui sono esposte.

 

Alla base di questo processo ci sono un numero indefinito di molecole fotocromatiche che cambiano struttura in base alla condizione di luce naturale a cui sono esposte. Questo meccanismo è reversibile, ciò significa che le lenti hanno la capacità di tornare completamente trasparenti quando non sono esposti alla luce.

 

Rappresentano un’ottima alternativa per chi vuole utilizzare un paio di occhiali versatili da indossare sia al chiuso che all’aperto. Per maggiori informazioni vai su https://www.essiloritalia.it/prodotti/transitions

 

 

Quali sono i vantaggi offerti dalle lenti fotocromatiche

 

Le lenti fotocromatiche possono essere utilizzate sia nelle giornate di sole che in quelle di pioggia, perché assicurano una protezione completa agli occhi. Inoltre, le lenti fotocromatiche assicurano anche altri vantaggi, come:

 

  • Risparmio di denaro, in quanto con un solo paio di lenti è possibile avere un paio di occhiali da sole e uno da vista.
  • Visione confortevole in ogni condizione di luce;
  • Protezione dai riflessi;
  • Protezione completa da raggi UVA e UVB;
  • Diminuzione dell’affaticamento oculare e stanchezza.

 

Le lenti fotocromatiche, però, presentano alcuni svantaggi da tenere in considerazione: quello più considerevole riguarda il passaggio non immediato dalla tonalità scura a quella chiara. Un problema minimo al giorno d’oggi, grazie alle nuove tecniche innovative che negli anni hanno permesso un passaggio di tonalità sempre più veloce. Tuttavia, questa piccola problematica potrebbe creare dei fastidi a chi necessita di entrare ed uscire continuamente da diverse tipologie di ambienti.

 

Le lenti fotocromatiche alla guida

 

Durante la guida è possibile che il vetro del parabrezza o la visiera del casco assorbono molta luce e raggi UV e non consentono al processo fotocromatico di attivarsi subito. In questi casi, è possibile scegliere delle lenti fotocromatiche polarizzate che hanno la capacità di eliminare i riflessi abbaglianti e garantiscono una visione perfetta.

 

Sono disponibili in commercio tanti e diversi modelli di lenti fotocromatiche da scegliere in base alle proprie esigenze. I colori delle lenti disponibili sono il grigio, il marrone e il verde, hanno un costo variabile in base ai difetti della vista da correggere.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here