CONDIVIDI

Prosegue la caccia al candidato ideale per dare un volto cinematografico al prossimo biopic su Steve Jobs. Una caccia ancora non conclusa, ma sembra che la Sony si sia soffermata su una “preda” in particolare: Christian Bale.
La storia è al quanto travagliata; in principio, doveva essere David Fincher a dirigere la pellicola. Qualche mese più tardi, quest’ultimo abbandonò il progetto e, al suo posto, subentrò l’attuale Danny Boyle. A sua volta, Danny Boyle, propose Leonardo di Caprio (con il quale aveva lavorato per The Beach), ma quest’ultimo rifiutò.
La notizia della trattativa con Christian Bale, probabile sostituto di Leo, è arrivata in questi giorni e, nel caso dovesse accettare, sarebbe un successore all’altezza e forse anche superiore.

L’idea che avvolge questo nuovo biopic è totalmente differente rispetto al mal riuscito Jobs con Ashton Kutcher. Il film, innanzitutto, si baserà sulla biografia ufficiale scritta da Walter Isaacson; la sceneggiatura verrà firmata dal premio Oscar Aaron Sorkin, che promette alla pellicola un taglio particolare e differente dal predecessore. Pare infatti che il tutto girerà intorno a tre sole scene di 30 minuti ognuna che racconteranno del lancio di importanti prodotti che hanno fatto la storia di Apple.

Va aggiunto, inoltre, che al progetto parteciperà come consulente il co-fondatore della società di Cupertino, Steve Wozniak, il quale non ha gradito la precedente opera diretta da Joshua Michael Stern.
Le premesse per un film che renda la giusta idea della grandezza visionaria del fondatore di Apple ci sono tutte. Lo scheletro del film pare essere solido, manca solo la ciliegina sulla torta: Christian Bale.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here