CONDIVIDI

Una serata alquanto movimentata, la notte scorsa, per Chris Brown. Il cantante, di ritorno da Las Vegas, dove ha festeggiato in grande il suo 26esimo compleanno nonché la recente paternità, si è ritrovato con un’inaspettata sorpresa una volta aperto la porta di casa: mobili sottosopra, oggetti voodoo sparsi per ogni dove, automobili imbrattate e soprattutto, una donna nel suo letto e per giunta nuda!

Trattasi di una fan dell’artista che, forse, per fargli un regalo di compleanno davvero originale ha pensato bene di intrufolarsi nella sua proprietà. Peccato che l’ex di Rihanna non abbia gradito l’intrusione molesta, e del resto come dargli torto.

La villa di Chris Brown
La villa di Chris Brown

Appena entrato in casa Brown e i suoi bodyguard non hanno potuto fare a meno di notare abiti femminili sparsi in salotto ed il messaggio “Ti amo” scritto sul tavolo della cucina. Così hanno iniziato a perlustrare tutto l’appartamento, fino a trovare la fan stalker nel letto di Chris.Dopo aver chiamato la polizia, il rapper non ci ha pensato due volte, ha preso il suo smartphone è ha immortalato la ragazza in questione, pubblicando poi l’immagine sul suo profilo Instagram accompagnata da questa scritta:“sono tornato a casa e ci ho trovato questa folle persona. Ha rotto i cardini delle porte. Si è cucinata diversi pasti nella mia cucina. ha scritto “ti amo” sui muri. Ha buttato i vestiti di mia figlia e le cose del mio cane. Poi ha fatto delle folli cose voodoo. Questo dimostra che i pazzi possono essere davvero pazzi. Ha anche scritto il suo nome con la vernice su tutte le mie automobili! Adoro i miei fan ma questo è davvero troppo. Prego per lei affinché ottenga l’aiuto di cui ha bisogno”. Messaggio poi repentinamente cancellato.

chris brown

La donna, 21enne – identificata poi come Amira Kodcia Ayeb –, è stata presa in custodia dalle forze dell’ordine di Los Angeles ed è stata accusata di furto con scasso e vandalismo. Secondo il sito TMZ pare che la cauzione fissata per il suo rilascio ammonti a 50 mila dollari.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here