CONDIVIDI

Seconda settimana del nuovo show televisivo di Piero Chiambretti, sempre con gli “humani” in vendita offerti in un’atmosfera di burlesque e sempre sotto stretta sorveglianza del direttore d’eccezione Cristiano Malgioglio. Tra gli ospiti apparsi in questi giorni si possono annoverare il solito inconsistente Alfonso Signorini, direttore della rivista patinata “Chi”, e sul quale non pare interessante soffermarsi ulteriormente.

Altra intervista ben più proficua e toccante al Chiambretti Supermarket è stata quella rilasciata da Giovanna Vignola, ossia colei che ha interpretato il ruolo di Dadina nella celebre pellicola di Paolo SorrentinoLa grande bellezza”. La curiosità risiede nel fatto che in realtà questa donna affetta da acondroplasia (forma di nanismo che colpisce solo gli arti, braccia e gambe che crescono notevolmente meno rispetto al resto del corpo) non sia un’attrice professionista, tant’è che questa è stata la prima volta in assoluto in cui abbia recitato. Essa stessa ha dichiarato “ho abbracciato una causa: io ho accettato, e Paolo Sorrentino lo sa, perché lui ha avuto il corarggio di portare una acondroplasica sullo schermo italiano, con una dignità di questo genere e saggezza e intelligenza, riscattando il buffo. Io sono stata un trampolino di lancio per i genitori che hanno dei bambini come me”.

Ha fatto seguito Rocco Hunt, giovane rapper salernitano e vincitore del Festival di Sanremo nella categoria giovani, il quale dopo essersi esibito con “Vieni con me” singolo estratto dal suo ultimo album “A verità”, ha raccontato la propria scalata al successo iniziata con la pubblicazione dei propri pezzi sulla piattaforma di Youtube e culminata appunto con la vittoria del più importante festival musicale italiano. Si ritiene un cantante di contenuto più che di apparenza, sottolineando l’impegno sociale che caratterizza alcuni dei suoi brani, precisando per l’appunto che ci tiene a distinguersi dai cantanti neomelodici napoletani, spesso portavoce di una realtà retrograda e delinquenziale.
Altro ospite che sicuramente avrà contribuito ad innalzare gli indici d’ascolto è stato Stefano De Martino, ballerino giunto sotto le luci della ribalta col talent show “Amici” più che per le sue doti artistiche per aver intrapreso una storia (mediatica) con la showgirl Belen Rodriguez, da poco diventata sua moglie. Il ballerino napoletano ha raccontato, con risposte per la verità sarcastiche un po’ forzose e banali, di aver vissuto spesso nel disagio economico prima di raggiungere la fama, addirittura arrivando a fare il posteggiatore abusivo per racimolare qualche moneta.

Chiambretti, dopo aver mostrato le immagini olografiche di Michael Jackson dei Billboard Music Award, ha intervistato David Zard, celebre impresario musicale e organizzatore di concerti per artisti del calibro di Madonna, Bob Dylan, Genesis, Rolling Stones, Pink Floyd e appunto Michael Jackson. Su quest’ultimo l’impresario ha dichiarato di averlo sempre ritenuto come un eterno bambino, raccontando anche l’episodio in cui portò il Re del Pop in giro per Roma.

Nella puntata di venerdì tra il pubblico selezionato sedeva l’attrice Dalila Di Lazzaro, della quale uno dei film più famosi è Il mostro è in tavola… barone Frankenstein, del quale è stata anche mostrata in studio una breve scena.
Altro partecipante illustre è stato il cantante bresciano Francesco Renga, il quale ha parlato della propria vita sia come artista ache come padre e marito, pubblicizzando inoltre il suo ultimo album “Tempo reale”, in cui è stata inclusa anche la cover di un brano di Mia Martini della quale l’anno prossimo ricorrerà il 20esimo anniversario dalla sua scomparsa.

Tra i casi “humani” in vendita degni di nota citiamo Froze, breaker professionista vincitore di due edizioni italiane del RedBull BC One, e Valeria Bonalume, campionessa italiana della sensuale pole dance. Entrambi gli artisti sono stati presentati dell’eccentrico agente di talenti Dante Zanetti.

Restiamo dunque in attesa di scoprire cosa ci proporrà di interessante e “conveniente”nelle prossime puntate il piccolo ma pungente showman torinese.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here