CONDIVIDI

Un must degli anni ’80 che vanta tra i tanti fan illustri anche il rapper e giudice di The Voice J-Ax. Per chi avesse la memoria un po’ consumata dal passare del tempo o per chi proprio non ha ricordi, si precisa che “I Goonies” sono una banda di piccoli eroi creata da un’idea di Steven Spielberg e diretta da Richard Donner. Fatta questa dovuta precisazione ecco che Blog di Cultura ha scovato che fine hanno fatto gli attori di un cult degli anni passati.

È Josh Brolin, il piccolo Brandon Walsh, ad aver fatto più strada di tutti. Oltre alle apparizioni nelle varie serie televisive americane, ha recitato al fianco di Ben Stiller e Patricia Arquette, Mira Sorvino e lavorato con registi come Woody Allen, Quentin Tarantino, i fratelli Coen, Ridley Scott e Spike Lee.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

Sean Astin interprete del piccolo e impacciato Mikey Walsh qualche anno dopo ha interpretato il ruolo di Sam nella trilogia de “Il Signore degli Anelli“, di Peter Jackson. Ma Astin non si è fermato alla recitazione e infatti è diventato anche regista ed è noto soprattutto per serie televisive e cortometraggi. Nel 1995 ha addirittura ricevuto una nomination all’Oscar per il corto “Kangaroo Court”. Recentemente ha preso parte alla serie “N.C.I.S.” ed è anche un apprezzato doppiatore.

credist foto: fanpage.it
credist foto: fanpage.it

C’è chi poi come Jeff Cohen, Lawrence “Chunk” Cohen, non ha preso più parte a grandi produzioni né cinematografiche né televisive e ha lasciato la carriera di attore definitivamente nel 1991. Studiando Legge si è specializzato in Diritto dello Spettacolo e ha investito una discreta somma nella produzione di un serial tv: “The Living Century”.

Che fine hanno fatto i Goonies?

Piccolo bambino prodigio, Corey Feldman – Clark “Mouth” Devereaux, viene rovinato dalla dipendenza dalla droga che lo allontana dalla carriera. Ritorna qualche anno dopo nel mondo dello spettacolo dopo aver partecipato al video del singolo “Liberian Girl” di Michael Jackson. Da lì poche tracce, fino al 2010 dove compare nel video musicale “Last Friday Night (T.G.I.F.)”di Katy Perry interpretando Kirk Terry, padre di Katy. Poi in un video dei 30 Seconds to Mars. Una rivelazione shock ha lasciato tutti di sasso: per girare “I Goonies” avrebbe subito abusi sessuali.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

E Kerri Green, la Andy Carmichael del film? Vanta diverse apparizioni in serie tv affermate come “La signora in giallo”, “ER – Medici in prima linea” e “Law & Order” e ha pure fondato una casa di produzione.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

Martha Plimpton, la bella Stef Steinbrenner, lavora più in teatro che al cinema dove per altro ha recitato al fianco di Tommy Lee Jones e Jude Law.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

Se il suo nome Jonathan Ke Quan ovvero Richard “Data” Wangla, non vi dice niente ma la sua faccia vi dice qualcosa, ebbene sappiate che ha recitato al fianco di Harrison Ford nel ruolo di Short Round in “Indiana Jones e il tempio maledetto“. Dopo qualche apparizione, ha lavorato come coreografo degli stunt per i film “X-Men” e “The One”.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

Dici Goonies e dici Lotney “Sloth” Fratelli, John Matuszak dopo l’interpretazione nel film in questione non ha proseguito molto nel mondo dello spettacolo e infatti è stato un giocatore di football americano. È morto in seguito a overdose da un farmaco che lo ha stroncato all’età di 38 anni.

credits foto: fanpage.it
credits foto: fanpage.it

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here