CONDIVIDI

È stato sulla cresta dell’onda televisiva per anni. In molti lo ricordano nei fuori onda da direttore del Tg4, resi noti da “Striscia la notizia” in cui non si faceva certo pagare per dare spettacolo, ma la spontaneità con cui si arrabbiava era originale e è stata sfruttata dal tg satirico di Canale 5 per molto tempo. Poi l’idea delle Meteorine, per rendere più accattivante anche il momento delle previsioni del tempo, battute e ammiccamenti compresi. Si parla di Emilio Fede, naturalmente.

Gli anni d’oro dell’ex direttore del telegiornale Mediaset di Rete Quattro però sono da tempo solo un ricordo sbiadito. Infatti le più recenti cronache che lo riguardano, sono piuttosto grigie. Dopo ben 20 anni alla direzione del Tg4, nel 2012 a causa di una trattativa con Mediaset non andata a buon fine, viene sollevato dall’incarico. Lo accoglie il canale del digitale terrestre Vero Capri e in qualità di direttore il quotidiano La Discussione.
Le vicende giudiziarie sono ancora in corso, fra ricorsi e veleni.

E ora Emilio Fede che fine ha fatto? Niente più televisione a quanto pare, visto che non si annoverano sue recenti apparizioni di rilievo sul piccolo schermo. Un pensionato qualunque, allora? Non proprio ma quasi. Sembra proprio che i veleni e i rospi mandati giù lo abbiano segnato e il buen ritiro pare la scelta più consona. Le ultime notizie che lo riguardano non sono certo allegre: si parla infatti di terrorismo islamico e minacce. Emilio Fede ha denunciato ai carabinieri di Segrate il luglio scorso di aver ricevuto la bellezza di oltre 1.400 tra sms e messaggi vocali con minacce di morte ed espressioni favorevoli al terroirsmo islamico in solo tre giorni. Insomma, ritiro minato da disturbatori decisamente pressanti.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here