CONDIVIDI

Il comune di Quarto è al centro delle cronache da qualche settimana, da quando sono state denunciate le presunte infiltrazioni mafiose della cittadina, il cui sindaco è un’esponente del Movimento 5 Stelle.

Vittorio Sgarbi era stato invitato da Barbara D’Urso nella sua trasmissione pomeridiana Domenica Live, per offrire agli spettatori le sue considerazioni e il suo commento alla vicenda. Il critico d’arte, tuttavia, ha abbandonato lo studio televisivo: Sgarbi non è nuovo a comportamenti di questo tipo, anche se questa volta la sua uscita è stata accompagnata dal silenzio, e non dalle sue parole rabbiose.

Occorre meritarsi gli insulti. Questo discorso è troppo per una trasmissione come questa, in cui ognuno parla senza sapere quel che dice e dove ho dovuto ascoltare insensatezze sui Cinque Stelle, che si proclamano diversi da tutti. Eppure, di loro non si conosce nulla, se non che esistono per indicare la qualità degli alberghi“.

Queste le pesanti dichiarazioni di Sgarbi, che ha ribadito che non esistono posizioni diverse sul caso Quarto, bensì una sola, quella prevista dalla Costituzione italiana. “Il tema su cui sono stato invitato a dibattere è inesistente“, conclude il critico. L’indole polemica di Vittorio ha avuto ancora una volta la meglio, anche se questa volta sembra essere stato più educato del solito.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here