CONDIVIDI

Una programmazione interessante e variegata attende gli amanti del cinema in questo primo weekend del 2015 caratterizzato, almeno per quanto riguarda il cinema tricolore, dal ritorno dietro la macchina da presa di Alessandro Siani con Si accettano miracoli, commedia che tenterà di bissare il grande successo del film d’esordio, Il principe abusivo, “Biglietto d’oro” nel 2013 con i suoi 14 milioni di incassi. Con The Imitation of game invece si entra nel vivo della corsa ad Oscar grazie ad un Benedict Cumberbatch (lo Sherlock televisivo) in odore di nomination con la sua interpretazione del matematico inglese Alan Touring, padre putativo dell’informatica e dei moderni computer, che con il suo genio contribuì a sconfiggere la Germania durante la seconda guerra mondiale. Non mancano film d’autori con American Sniper, ritratto del cecchino Chris Kyle firmato da Clint Eastwood e tratto dal bestseller autobiografico “American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History”; e Big Eyes di Tim Burton, biopic sulla pittrice Margaret Keane.

The Imitation Game


Genere: Biopic
Regia: Morten Tyldum
Cast: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Matthew Goode, Mark Strong, Rory Kinnear

Trama. Nell’inverno del 1952 la polizia Britannica fa irruzione nella casa del matematico ed eroe di Guerra Alan Touring, inventore della macchina di auto decrittazione, per indagare su un sospetto furto con scasso. Ma sarà lo stesso Turing ad essere arrestato e con l’accusa di “atti osceni”, un’incriminazione infamante che lo condannerà alla castrazione chimica per quello che allora era un reato: l’omosessualità. Questa la triste e amara parabola discendente del pioniere dell’informatica moderna passato alla storia per aver decifrato i codici della macchina tedesca Enigma durante la II Guerra Mondiale.

Si accettano miracoli


Genere: Commedia
Regia: Alessandro Siani
Cast: Alessandro Siani, Fabio De Luigi, Ana Caterina Morariu, Serena Autieri, Giovanni Esposito

Trama. Fulvio, manager senza scrupoli di una nota multinazionale, reagisce male alla notizia del licenziamento, ma talmente male che viene condannato a un mese di servizi sociali. Il problema è che dovrà scontare la sua condanna nella casa del fratello parroco, Don Germano, in uno sperduto paesino del Sud. Fulvio cerca di integrarsi come può nella sua nuova vita e per aiutare il fratello e i suoi parrocchiani, decide che serve un “miracolo”. E senza farsi troppo pregare ne inscena uno, cambiando le sorti del piccolo borgo che balza così agli onori della cronaca. Ma quando il Vaticano arriva per fare le verifiche del caso il piano di Fulvio rischia di fallire.

American Sniper


Genere: Azione
Regia: Clint Eastwood
Cast: Bradley Cooper, Sienna Miller, Jake McDorman, Luke Grimes, Navid Negahban

Trama. Chris Kyle viene inviato in missione in Iraq con un compito ben preciso: proteggere i suoi commilitoni. La sua abilità col fucile e il suo occhio infallibile riescono a salvare molte vite sul campo di battaglia e gli valgono l’appellativo di “Leggenda” tra i suoi colleghi. Tuttavia, la sua fama si diffonde anche tra le file nemiche rendendolo il bersaglio numero uno degli insorti. La battaglia sul campo però non è nulla rispetto a quella che combatte nella sua vita nel tentativo di essere un buon padre e un buon marito, nonostante la distanza.

Big Eyes


Genere: Biopic, Drammatico
Regia: Tim Burton
Cast: Christoph Waltz, Amy Adams, Krysten Ritter, Jason Schwartzman, Danny Huston

Trama. Tra gli anni ’60 e ’70 i dipinti dei bambini dai grandi occhi divennero un vero e proprio fenomeno negli Stati Uniti. Nonostante dietro quei quadri si celava la mano della pittrice Margaret Keane, suo marito Walter fece credere a tutti di essere il vero autore, conquistandosi una celebrità del tutto immeritata. La loro storia d’amore finì con un divorzio e con un’estenuante battaglia legale per ristabilire la vera paternità delle opere.

Il Postino Pat


Genere: Animazione
Regia: Mike Disa
Cast: Stephen Mangan, Jim Broadbent, Rupert Grint, David Tennant, Ronan Keating

Trama. Diventato famoso grazie a un talent show, il postino Pat è in procinto di cominciare una nuova carriera nel mondo della musica. Ma proprio mentre si prepara a incidere il suo primo disco si accorge di quanto questo percorso lo stia allontanando dalla sua famiglia ma soprattutto dal lavoro che tanto ama. Un lavoro che dovrà difendere ad ogni costo dal piano diabolico del suo supervisore che intende sostituire i postini veri con un esercito di postini robot.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here