CONDIVIDI

Il canone Rai è una somma da versare annualmente, al fine di continuare a vedere i programmi della rete televisiva in questione. Tuttavia ci sono alcuni soggetti che possono essere esentati da tale pagamento. Di seguito alcune indicazioni circa i dettagli principali che riguardano la cifra da pagare e quelli per capire quando e come si può risultare esenti.

Canone Rai: prima di tutto le info principali che riguardano questo pagamento

Il canone Rai è un importo che deve essere pagato al fine di poter continuare a vedere dalla propria TV i canali Rai. La cifra è di 90 euro e deve essere versata ogni anno, mentre il pagamento viene inserito nelle fatture dell’energia elettrica. Queste infatti, da gennaio a ottobre di qualsiasi annualità presentano una somma aggiuntiva rispetto a quella solita. La motivazione è che è presente in tali bollette proprio la maggiorazione dovuta alla tassa da saldare.

Se queste sono le caratteristiche principali circa il canone in oggetto, è anche vero che in merito si può menzionare un altro importante dettaglio. Questo riguarda l’età di esenzione.

Se hai questa età non devi pagarlo, ecco tutti i dettagli a riguardo

Solo le persone che risultano aver compiuto 75 anni di età allora possono evitare di pagare la cifra in questione. Prima però sono obbligate a richiedere un’apposita esenzione. Per capire se poi si dovesse rientrare effettivamente nei requisiti per evitare di pagarlo, è possibile informarsi presso il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. In questo modo si potrà esser certi di avere tutti i dati ufficiali a riguardo e di controllare se si rientra nella categoria di persone che possono essere esentate.

Oggi sono molte le persone che trovano che sia comodo effettuare il pagamento direttamente inserendolo nella bolletta elettrica. Tuttavia, come si è visto, è possibile in alcuni casi richiedere l’esenzione per l’età.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here