CONDIVIDI

I nostalgici di Paul Walker non dovranno attendere l’uscita di Fast & Furious 7 per rivedere in azione per l’ultima volta il loro beniamino. Prima del tragico incidente del 30 novembre in cui ha perso la vita, Walker era impegnato nelle riprese del settimo capitolo della saga sulle corse clandestine d’auto, ma aveva già finito di girare l’action thriller «Brick Mansions».

Remake della pellicola francese «Balieue 13», altrimenti nota come B13, prodotta da Luc Besson per la regia di Pierre Morel (lo stesso regista di «From Paris with love»), «Brick Mansions» arriverà nelle sale italiane da giovedì 1 maggio, distribuito dalla Eagle Pictures. La regia è di Camille Delamarre e la sceneggiatura (scritta dallo stesso Besson) vede protagonista Paul Walker ancora una volta nei panni di un poliziotto infiltrato sotto copertura, Damien Collier, la cui missione e scovare un pericoloso trafficante di droga, interpretato dal rapper RZA (American Gangster, G.I. Joe – La vendetta).

Nel ghetto noto di Detroit col nome di ‘Brick Mansions’, dove si nascondono i peggiori criminali della città, la missione di Collier contro violenza e corruzione incrocerà la sua strada con quella di Lino (David Belle), ex galeotto che cerca di ritornare a una vita onesta e giusta. Insieme faranno squadra per sventare un piano che potrebbe mettere in serio pericolo l’intera città. Come l’originale a cui si rifà, anche «Brick Mansions» sarà caratterizzato da adrenaliniche sequenze d’azione condite da spettacolari combattimenti a base di arti marziali ed evoluzioni di Parkour, altrimenti noto come l’arte di superare gli ostacoli con salti e acrobazie, una disciplina metropolitana nata in Francia negli anni ’90 di cui lo stesso David Belle è co-fondatore.

Oltre a un valore emotivo, essendo l’ultima pellicola girata da Walker, «Brick Mansions» sarà anche un’occasione importante per rendere omaggio a un’artista nel modo più nobile possibile. La società di produzione Relativity Media ha fatto sapere infatti che devolverà parte degli incassi alla Reach Out WorldWide, la fondazione benefica in difesa dei più bisognosi fondata da Paul Walker.

[Photo Credit: Philippe Bosse]

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here