CONDIVIDI

Ore caldissime per il casting di Jobs, il nuovo biopic dedicato alla figura di Steve Jobs. Dopo la notizia data da The Hollywood Reporter sul forfait di Christian Bale, già si fa il nome del nuovo favorito al ruolo: Michael Fassbender.

A confermarlo è proprio la Sony, casa di produzione (con gli esecutivi Scott Rudin, Mark Gordon e Guymon Casady) che nei mesi scorsi aveva già contattato Leonardo DiCaprio, che aveva declinato l’offerta per girare un film con Inarritu, e appunto Bale, la cui rinuncia al ruolo da protagonista era giunta oggi come un fulmine a ciel sereno.

Reduce dal successo del blockbuster X-Men – Giorni di un futuro passato e attualmente nelle sale con la pellicola autoriale Frank, Fassbender ha ricevuto nella scorsa annata la nomination agli Academy Awards come miglior attore non protagonista per l’interpretazione del proprietario terriero Edwin Epps, per il film premio Oscar 12 anni schiavo.

Tra i riconoscimenti conquistati in carriera dal 37enne attore irlandese – salito alla ribalta grazie al tarantiniano Bastardi senza gloria, nel 2009 – una Coppa Volpi a Venezia 2011, per il ruolo da protagonista in Shame e due British Independent Film Awards.

Adesso, il pubblico che segue con interesse le vicissitudini del secondo biopic dedicato a Jobs, si chiederà se si debba attendere o meno l’ennesima smentita. Sony e i fan di Michael Fassbender, ancora in fase di trattativa, pur in stato avanzato, si augurano invece che arrivi la conferma, che sia però quella definitiva.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here