CONDIVIDI

In occasione dell’edizione 2014 di Omovies, caratterizzata da tante novità, a partire dal concorso che da quest’anno è aperto anche ai lungometraggi e sarà diviso tra opere “Autoprodotte ed opere Prodotte”, Blog di Cultura incontra uno dei mattatori dell’evento, Antonio Furia, co- conduttore della rassegna che insieme a Maria Bolignano intratterrà il pubblico presente per assistere alla kermesse.

Furia si è dichiarato entusiasta di poter contribuire ad un evento così importante non solo da un punto di vista cinematografico ma anche per l’alto simbolismo che lo accompagna: “L’occasione preziosa che offre Omovies è quella di far conoscere un ambiente spesso visto come lontano, diverso, attraverso il cinema. Eventi del genere ce n’è davvero pochi, ed è un peccato perché è importante far conoscere ai giovani e ai meno giovani, soprattutto in una città e in un contesto come Napoli, questo movimento.”

Io sarò co- conduttore con Maria Bolignano e ci occuperemo della parte un po’ più frivola. Daremo vita ad uno spettacolo di cabaret che accompagnerà la fase più importante legata ai protagonisti della rassegna. Offriremo momenti leggeri di divertimento che serviranno per far conoscere la parte più simpatica, meno seria, del movimento. Un contorno leggero ai cortometraggi, e all’importanza non solo simbolica della rassegna.

[a cura di Roberto Accurso]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here