CONDIVIDI
.

Angelina Jolie, 44 anni, e Michelle Pfeiffer, 61 anni, sono a Roma in occasione di ‘Maleficent 2: Signora del Male’, diretto da Joachim Ronning e in uscita il 17 ottobre.

Per l’occasione Angelina, ha concesso ai giornalisti una lunga intervista dove si espressa sulla situazione mondiale e ha parlato di inclusione.

“Credo che l’inclusione – ha spiegato la Jolie nel corso della conferenza stampa – sia estremamente importante. La prossima generazione sarà ancora più connessa e così questa rinascita dell’odio e della divisione cavalcata oggi dai politici fa parte di una battaglia che non potranno mai vincere. Il mondo è infatti pieno di diversità e lo sarà ancora di più per i nostri figli e per quelli che verranno”.

Parla poi di famiglia, la Jolie è infatti nota per le sue adozioni.

Eccola spiegare come, secondo lei, la famiglia “non dipende solo dal sangue. Io sono fortunata ad avere tanti figli  anche perché, devo dire, ho imparato qualcosa da ciascuno di loro”.

Poi prosegue:

“E pensare che da ragazza non credevo che sarei stata capace di fare la madre. Anche nel caso di Malefica scoprire di essere madre salva la sua vita un po’ squilibrata e selvaggia”.

Non manca di toccare l’argomento donne e Hollywood:

“In questo film ci sono alla fine tre donne protagoniste. La cosa importante è che sono tutte forti. In Maleficent, come nella realtà, una donna è forte anche quando legge favole ai bambini, come fa appunto Aurora”.

Angelina è piuttosto terrificante nei panni della strega malefica.

A quanto pare anche la Pfeiffer è rimasta turbata dal trucco e dal costume di scena:

“Quando l’ho vista la prima volta travestita da Malefica rimasta scioccata per la sua bellezza e allo stesso tempo terrorizzata. Mi sono chiesta: che farei io se apparisse un essere così nella mia casa?”.

Maleficent 2 potrebbe diventare un piccolo cult, non possiamo che attendere la data di uscita nei Cinema, il 17 ottobre.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here