CONDIVIDI

Il leggendario trio comico che ha dato inizio a una nuova stagione della commedia italiana, torna per un film,  Odio l’estate in uscita il 30 gennaio 2020.

Tre personaggi che si incontrano per un errore nella stessa casa al mare, e tutti intenzionati a non mollare la presa e godersi la sua vacanza.

«Nessuno vuole rinunciare alla vacanza, l’unica soluzione è spartirsi la stessa villa: la comicità nasce dalla convivenza forzata di tre persone che non si conoscono e che non potrebbero essere più diverse», spiegano Aldo, Giovanni e Giacomo.

Una premessa interessante quella del film che porterà in scena una serie di personaggi unici, forti dei tratti del trio che da sempre caratterizzano personaggi eccezionali.

«Tutti malignamente pensano che mia moglie mi abbia sposato per il 740, che tra l’altro come tutti i dentisti di livello non so nemmeno cosa sia…».

Rispetto ai vecchi film, questa volta Aldo, Giovanni e Giacomo non sono amici ma persone sconosciute.

«Non siamo tre amici come è sempre successo nei nostri film, ma tre persone che non si sono mai viste, alle prese con i problemi che arrivano a tutti a un certo punto della vita: la famiglia, i figli, il lavoro». T

«Faremo ridere ancora?», si chiede Giacomo.

«Viviamo un periodo molto diverso da quando abbiamo iniziato, è cambiato tutto: il pubblico e l’offerta. Hai molta più scelta. Far ridere rimane sempre un “mistero”, è qualcosa di impalpabile, non c’è una ricetta».

Per quanto ci riguarda pensiamo proprio di sì.

La comicità intelligente di Aldo, Giovanni e Giacomo si prepara probabilmente a scalzare molte delle commedie moderne che hanno tentato di far ridere il pubblico con risultati disastrosi.

Le vecchie glorie saranno dure da sostituire.

La nuova generazione di comici, almeno per il momento, sembra troppo piena di sé e legata alla propria figura per regalarci quelle risate che i grandi del passato sono stati in grado di dare.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here