CONDIVIDI

50 Sfumature di Grigio potrebbe presto diventare il film dell’anno: non tanto per la storia o lo stile della pellicola, ma per quante vicende assurde siano legate al film.

L’ultima è avvenuta la notte di San Valentino a Glasgow, quando un uomo è stato aggredito al cinema. Pare che lo spettatore abbia chiesto il silenzio in sala, per poi essere attaccato e insultato da tre donne ubriache. Ma non finisce qui, perché dopo questa pessima esperienza, l’uomo ha subito una grave perdita: sua madre è morta.

La famiglia dell’uomo chiede giustamente privacy e non vuole che sia rivelato nulla su di essa. “E’ stato un incubo per la famiglia e l’aggressione non poteva accadere in un momento peggiore“, spiegano gli amici dello sfortunato. La madre dell’uomo era malata da tempo, e si trovava già in ospedale.

L’aggressione è stata peraltro molto violenta, tant’è che gli impiegati del cinema hanno dovuto ripulire il sangue che ha sporcato le poltroncine della sala. Le tre donne avrebbero un’età compresa tra i 30 e i 50 anni, e una di loro avrebbe addirittura preso a pugni in faccia il malcapitato spettatore.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here