CONDIVIDI

Achille Lauro protagonista al Festival del Cinema di Venezia, questa volta con una presenza importante.

Lauro infatti, ha partecipato a  “Happy Birthday”, il corto presentato ieri alla mostra del cinema di Venezia.

Eccolo quindi sbarcare sul red carpet indossando un completo nero firmato Gucci, assieme a una camicia in stile vittoriano che mostra, ancora una volta, lo stile unico dell’artista.

Happy Birthday’ è un corto realizzato da Lorenzo Giovenga in realtà virtuale e parla degli hikikomori.

Un fenomeno nato in Giappone che vede ragazzi e ragazze rinchiudersi in camera isolandosi dal mondo esterno e vivendo soltanto una vita digitale.

Una forma di isolamento che esiste da anni e anni ma che, con le nuove tecnologie, sembra essere ulteriormente cresciuta, arrivando a diventare un fenomeno comune anche in Europa e USA.

La pellicola, un corto piuttosto interessante vede un casto composto da Jenny De Nucci e Fortunato Cerlino.

Un nome d’eccezione per il poster.

E’ infatti Terry Gilliam ad aver creato la graphic art del corso.

Gilliam, lo ricordiamo, è una leggenda del Cinema, regista di film come L’esercito delle Dodici Scimmie e Brazil.

Achille Lauro si muove quindi con disinvoltura all’interno del mondo del Cinema.

E chi sa se la presenza in Happy Birthday non possa dare inizio a una carriera cinematografica per un personaggio capace di trasmettere un carisma incredibile, con un volto caratteristico e stile da vendere.

A differenza dei tanti intrusi, a partire dalla Ferragni, Lauro, sembra più adatto al mondo dello spettacolo e soprattutto a quello dell’arte e della cultura.

La sua ricerca stilistica è infatti tutt’altro che banale e lontanissima dal mondo degli influencer e dalla trap più trash che purtroppo ammorba la scena italiana.

Staremo a vedere se il cameo sarà l’inizio di qualcosa o semplicemente un interessante progetto per il trapper di Sanremo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here