CONDIVIDI

Selam in amarico significa “pace”: è il nome con cui è stato etichettato lo scheletro fossile di una giovanissima femmina di circa tre anni, che è stato ritrovato in buone condizioni con il cranio quasi completo, il torso e l’80% delle gambe. Accadeva il 10 dicembre 2000: Selam è stata ritrovata dal team di ricercatori dell’etiope Zeresenay Alemseged, coordinatore di un progetto del Max Planck Institute in un villaggio dell’Afar in Etiopia. Il luogo dove è stata scoperta Selam si trova a soli quattro chilometri dal luogo in cui 26 anni prima era stata ritrovata Lucy.

Dopo il ritrovamento della giovane femmina, numerosi studi hanno permesso di datare i reperti fossili:
Selam risale a circa 120.000 anni prima di Lucy. Questo dato importante lo rende il più antico scheletro infantile di ominide ritrovato. Per questo motivo la scoperta di Selam è di grandissima importanza tra gli studiosi del campo. Il primo reperto ritrovato fu il cranio rinvenuto quasi per intero. In merito allo scheletro, che era come bloccato da sedimenti di gres, ci sono voluti ben cinque anni di lavoro per recuperarlo.

Lucy_Skeleton

I ricercatori sono riusciti a ricostruire gran parte dello scheletro in quanto il fossile si è conservato in un buon stato di conservazione poichè venne interamente coperto da vari sedimenti durante un’inondazione. Per te milioni di anni Selam si è mantenuta quasi completa. Gli studi hanno dimostrato che si trattava di un australopiteco: la conformazione delle spalle e delle dita mostra che Selam si arrampicava agilmente sugli alberi per raccoglierne i frutti.

Nel 2011 Carol Ward (Università del Missouri), Donald Johanson e William Kimbel (Università dell’Arizona) dichiararono attraverso un articolo sulla rivista Science il ritrovamento ancora presso Hadar di un osso completo del quarto metatarso del piede appartenuto ad un Australopithecus afarensis, stessa specie a cui era appartenuta Lucy. Il ritrovamento conferma l’ipotesi che gli Afarensis fossero vissuti 1,2 milioni di anni prima dell’Homo erectus.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × due =