CONDIVIDI

Niente da fare. Rassegnatevi. Jamie Dornan non si mostrerà senza veli nel sequel di Cinquanta Sfumature di Grigio. Dopo aver chiesto l’esorbitante cifra di un milione e mezzo di dollari per mostrare le sue grazie in Cinquanta Sfumature di Nero, l’attore nordirlandese ha fatto marcia indietro. A sostituirlo, nelle scene in cui avrebbe dovuto recitare come mamma l’ha fatto, ci sarà quindi una controfigura.

Da un Gray ad un altro. Sarà l’attore e modello canadese Peter James Gray, che abbiamo visto di recente accanto a Blake Lively in Adaline – L’Eterna Giovinezza, a prestare il corpo all’affascinante Christian Gray. Le continue reticenze di Dornan nel mostrarsi senza veli e il tira e molla tra l’attore e la Universal Pictures si sono concluse dunque con un nulla di fatto. Evidentemente alla fine l’anima pudica di Dornan deve aver preso il sopravvento, o forse, semplicemente, è stato l’amore per la moglie Amelia Warner e la figlia, a spingerlo a preservare la sua “immagine” pubblica. A questo punto, sarebbe interessante sapere come mai abbia deciso di imbarcarsi nella trilogia creata da E.L. James che ha fatto della sensualità il suo marchio di fabbrica.

Intanto sullo stato di produzione di 50 sfumature di nero regna il caos più totale. Manca il nome del regista, i casting dei tre nuovi ruoli importanti previsti (ovvero Leila Williams, ultima sottomessa di Christian Gray, Elena Lincoln – la famigerata Mrs. Robinson – e Jack Hyde, nemico giurato di Christian nonché boss di Anastasia) non sono neppure iniziati e la sceneggiatura, che porta la firma di E.L. James e del marito Niall Leonard, ancora non è ultimata. Finora l’unico punto fermo è la data di uscita: 10 febbraio 2017.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here