CONDIVIDI

50 sfumature di grigio, l’attesissimo film tratto dall’omonimo libro, ha creato scalpore in tutto il mondo e come spesso succede, il pubblico che ha assistito alla proiezione si è spaccato in due: c’è chi si è schierato a favore e chi invece ne ha criticato la riproduzione cinematografica.

È il film più discusso dell’anno dalle venature erotiche che ha debuttato al cinema il 12 Febbraio e nella prima settimana di proiezione ha raggiunto cifre record al box office.
Prodotto da Universal Pictures, la realizzazione del film diretto da Sam Taylor-Johnson, ha comportato una spesa di 40 milioni di dollari (35 milioni di euro) ma ha guadagnato la cifra record di 300 milioni di dollari (260 milioni di euro, circa) in tutto il mondo.

Un successo straordinario che ha richiamato l’attenzione di fan o di curiosi di tutto il mondo ma si tratta di un successo non prevedibile dato che i protagonisti Dakota Johnson e Jamie Dornan, che interpretano rispettivamente Anastasia e Christian Grey, sono poco conosciuti e nel film sono presenti delle scene di sesso esplicito.
Le cifre da capogiro raggiunte in soli sette giorni di programmazione nei cinema, lasciano prevedere che il film “50 sfumature di grigio” possa raggiungere una cifra pari a 500 milioni di dollari ( 352 milioni di euro).

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here