CONDIVIDI

Il risveglio della Forza, fra reazioni entusiaste e critiche accorate è stato comunque un successo. Non molti avrebbero scommesso sulla sua riuscita, a quanto pare neanche il regista J.J. Abrams, che ha lasciato la nave prima ancora che arrivasse in porto.

Ma adesso che l’episodio VII è approdato nelle sale frantumando il record mondiale del miglior weekend di esordio (detenuto fino a questo momento da Jurassic World) sembra che J.J. Abrams sia stato preso dai primi ripensamenti.

La produzione è già al lavoro sul prossimo capitolo della nuova trilogia sequel: la prima stesura della sceneggiatura, affidata a Rian Johnson, è già arrivata nelle mani degli attori, e Daisy Ridley si è subito dichiarata entusiasta dello script. Quasi in contemporanea con le dichiarazioni della Ridley sarebbero arrivate quelle di Abrams che sebbene nelle scorse settimane si fosse detto contento di aver lasciato la produzione, avrebbe adesso affidato parole di rammarico e pentimento a un amico interno al cast del settimo episodio.

A detta di Greg Grunberg, Abrams si sarebbe pentito di aver rinunciato alla regia dell’Episodio VIII accontentandosi soltanto di essere tra i produttori esecutivi. La decisione probabilmente era stata presa dal regista per la paura che “Il risveglio della Forza” sarebbe stato un flop o per il timore di non essere in grado di replicarne il successo. Una mossa che alla luce degli ultimi sviluppi non sembra sia stata molto azzeccata.

Abrams, uscito dalla porta, riuscirà in qualche modo a rientrare dalla finestra? Sembra impossibile, ma magari, grazie al successo riscosso dal suo episodio, riuscirà a far sentire ancora una volta la sua voce.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here