CONDIVIDI

Affascinante, composta, intelligente, altruista, ecc. ecc. Si potrebbero utilizzare migliaia di aggettivi per descrivere Natalie Portman e non basterebbero mai per definire le sue enormi qualità come attrice e, ovviamente, come persona.
Natalie Herslag Portman, nata e vissuta per 3 anni a Gerusalemme, si trasferisce, assieme alla famiglia, a Washington. E’ in America che Natalie intraprende i suoi brillanti studi (si laurea ad Harvard in psicologia) e anche la carriera di attrice. Ad oggi, la trentaduenne Natalie vanta numerosi riconoscimenti, sia in campo sociale – sostenitrice dei diritti degli animali, vegana, Ambasciatrice della Speranza per la FINCA International, promotrice dei diritti dei gay – che in quello lavorativo: modella Dior, attrice premio Oscar nel 2010 per Black Swan, produttrice…e regista!
Ha appena terminato, infatti, il suo primo lungometraggio dal titolo “A Tale of Love and Darkness“, girato interamente in Israele e che (si spera) presto uscirà nelle sale.

Blog di Cultura omaggia, attraverso una Top 10, le sue migliori performance:

10) Qui, dove batte il cuore

Natalie Portman interpreta Novalee, una ragazza diciassettenne, incinta di sei mesi, che viene “abbandonata” dal proprio fidanzato in un Wal-Mart. La ragazza, non avendo né casa né famiglia, decide, quindi, di nascondersi all’interno del centro commerciale. Successivamente, quando il bambino sarà nato, verrà ospitata da una famiglia cattolica e la giovane Novalee avrà l’opportunità di ricominciare una nuova vita.
Il film, sebbene non sia stato apprezzato dalla critica, è sicuramente stato reso celebre dall’interpretazione di Natalie: è grazie a lei se Novalee è entrata nel cuore di tutti.

Lo senti? proprio qui, lo senti quel bum bum? E’ qui dove batte il cuore.

9) L’altra donna del re

La storia delle sorelle Boleyn è più o meno nota a tutti. In questo film, la Portman interpreta Anna Bolena, desiderosa di essere la regina d’Inghilterra sposando Enrico VIII e dargli il tanto agognato figlio maschio, che Caterina d’Aragona prima e la sorella Mary poi non riescono a dargli.
Questo triangolo amoroso porterà alla nascita di sentimenti quali invidia, rivalità e gelosia. In questo film, Natalie Portman si reinventa nei panni della seduttrice e incantatrice. Il risultato è sicuramente ottimo, anche se, forse, le sarebbe stato più consono il ruolo di Mary, interpretato da Scarlett Johansson

Non so che cosa hai detto o fatto,tutto quello che so è che un uomo che non sapeve chi fossi è rimasto infatuato.

8) Free Zone

Free Zone, ambientato in Israele, è un Road Movie alla ricerca della propria cultura e della propria identità. Potente, poetico, profondo… Natalie Portman? Impeccabile! Per capire di cosa stiamo parlando, basta guardare il video in basso. Non anticipiamo altro.

Avevamo una cuoca Araba che spesso tornava con il pesce pescato nel lago. La guardavo mentre lo portava con il suo cesto in tempo per la cena. Sembravano passare ore. Camminava, camminava… Uno aspetta tanto tempo per cosa? Pesce morto.

7) L’amore e altri luoghi impossibili

Questo film, forse, lo conosceranno in pochi. Infatti, ha avuto, qui in Italia, una distribuzione solo in Home Video. L’amore e altri luoghi impossibili la vede nel doppio ruolo attrice-produttrice; interpreta Emilia, una ragazza che rimane incinta del suo titolare…sposato. Questa gravidanza andrà a buon fine, ma il bambino morirà pochi giorni dopo ed Emilia se ne addosserà le colpe.
Un dramma che tocca nel profondo, che mette alla prova la giovane attrice, la quale riesce a trasmettere i sentimenti che realmente proverebbe una madre che perde il proprio bambino.

Lo sai cosa ci vuole? Un figlio.

6) La mia vita a Garden State

Sebbene questo film non abbia riscosso un particolare successo nelle sale, inspiegabilmente è diventato un piccolo cult. Esordio alla regia per Zach Braff che si avvale del supporto di Natalie Portman, la quale regala un’interpretazione fino ad allora mai sperimentata; interpreta Samantha, una ragazza strampalata, fuori dagli schemi che, grazie a queste caratteristiche riuscirà a smuovere l’imperturbabile vita del protagonista Andrew.
Per tutti i fans, Samantha è uno dei personaggi più amati.

Meglio ridere. Non dico che non piango mai, ma ogni occasione è buona per ridere, rendendomi conto che è stupido prendere le cose troppo sul serio. Poi ogni tanto mi faccio un bel pianto e mi sento meglio.

5) La mia Adorabile Nemica

Per questo ruolo riuscì ad ottenere, all’età di 18 anni, la prima nomination come Miglior Attrice Non Protagonista ai Golden Globe Awards. Ottiene questa nomination per aver interpretato Ann, una quattordicenne tranquilla e responsabile, al contrario della madre – interpretata da Susan Sarandon – eccentrica e irresponsabile. Un film che segna il definitivo passaggio da enfant prodige ad attrice matura.

Quando morirà,il mondo sarà piatto.

4) V per Vendetta

Non servono presentazioni per questo straordinario capolavoro dal punto di vista contenutistico. Pensieri e parole di questo film non sono mai banali: risvegliano anche nella persona più convenzionale, sentimenti di rivoluzioni contro i poteri forti e, nel caso del film, dittatoriali.
In questo cocktail esplosivo troviamo la straordinaria Natalie, interprete della dolce Evey Hammond. Impossibile non citare questo gioiello.

Mio padre era uno scrittore, ti sarebbe piaciuto. Diceva sempre che gli artisti usano le bugie per dire la verità, mentre i politici le usano per coprire la verità.

Menzioni Speciali

Avendo un margine di 10 posizioni, bisogna operare delle scelte. Prima di svelarvi le ultime tre posizioni, abbiamo, quindi, pensato di inserire in questa sezione alcuni titoli che erano meritevoli di questa top 10 ma che, per un motivo o per un altro, non sono stati inseriti.

Menzione speciale film Natalie Portman

3) Closer

Con Closer arriva la vittoria ai Golden Globe e anche la prima nomination agli Oscar. Il ruolo della spogliarellista Alice Ayres è sicuramente uno dei personaggi più amati della sua filmografia. L’interpretazione di Natalie Portman è intensa, sensuale, seducente e tragicamente drammatica. Sotto la sua celebre parrucca rosa, Alice, nasconde il peso della verità che sfoga nei pianti e nei tristi sguardi.

L’amore è un incidente che sta per accadere.

2) Il Cigno Nero

La grande sorpresa di questa classifica riguarda proprio questo secondo posto. Grazie alla sua interpretazione in “Black Swan”, Natalie ottiene l’Oscar nel 2010 come Miglior Attrice. Questo film potrebbe ampiamente meritare la vittoria, ma, prima di impugnare asce e bastoni, a tutti i fan – a cui ora è salita la curiosità del primo posto – chiedo di aspettare e scorrere la pagina per la prima posizione.

Stanotte ho fatto un sogno assurdo… una ragazza viene trasformata in un cigno… solo l’amore può spezzare l’incantesimo… ma il principe si invaghisce della ragazza sbagliata e lei si uccide.

1) Léon

Ecco il vincitore, il film con cui ha debuttato l’allora tredicenne Natalie. Il personaggio più conosciuto in assoluto e più amato dai fans. La piccola Mathilda nel lontano 1994 conquistò tutti, trasformando il film e il personaggio in un cult storico. Quest’interpretazione, all’epoca, venne considerata una vera e propria rivelazione.
Quella de “Il Cigno Nero” è un’interpretazione che arriva all’Oscar, ma quella in Léon arriva al cuore.

Io voglio amore… o morte. E basta.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − sette =