CONDIVIDI

The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 potrebbe uscire nel 2020, almeno da quanto riferito da un insider piuttosto quotato nel mondo dei videogiochi.

Secondo la fonte, il nuovo titolo, seguito di Breath of the Wilds, sarebbe previsto per il nuovo anno.

Nei piani di Nintendo l’atteso sequel dovrebbe essere rivelato in un trailer all’E3 e lanciato alla fine dell’anno.

L’insider ricorda però come Zelda sia stato spesso oggetto di rinvii.

Secondo molte fonti, il nuovo titolo potrebbe però davvero essere alle porte.

Nel particolare, Breath of The Wild 2, sfrutterebbe il motore di gioco con alcune semplici aggiunte, si è parlato addirittura della stessa mappa.

Si tratterebbe di un sequel piuttosto classico, ai limiti del corposo dlc, una nuova versione di gioco con diverse meccaniche, storia e strumenti riproposta però nello stesso universo e con la stessa estetica del precedente.

Una notizia davvero interessante, la natura simil-dlc di breath of the wild 2, potrebbe davvero permettere a Nintendo di far uscire il titolo prima del previsto.

Inoltre non sappiamo da quanto tempo si sta lavorando al sequel, forse già previsto al lancio del primo capitolo.

Del resto, Hideo Kojima ha dato vita a un prodotto incredibile come Death Stranding in soli 3 anni, con tant di recitazione e scene girate con attori.

Un prodotto come Zelda, basato sulla stessa struttura e su una versione modificata della classica mappa, potrebbe davvero uscire in poco tempo, nonostante lo sviluppo epocale tipico di Nintendo.

La speranza è grande, soprattutto dopo un teaser che ha lasciato a bocca aperta gli utenti.

L’idea di tornare nel mondo di Hyrule e di affrontare nuove sfide, magari con una maggiore attenzione alla storia e qualche elemento survival in più, è a dir poco allettante.

L’annuncio di una forte ispirazione da Red Dead Redemption 2 non può che dare valore al prodotto in sviluppo.

Non ci resta che attendere maggiori informazioni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here