CONDIVIDI

Maria Faiola, normalissima ragazza di 19 anni, forse un po’ goffa e troppo amante del cibo. Sono cresciuta in una famiglia caotica ma dove non mi è mai mancato nulla, e dove ho imparato quelli che ora sono i miei valori fondamentali: l’onestà e l’umiltà.”

Questo è quello che dice di se Maria Faiola concorrente di X Factor nel team di Victoria CabelloUnder 25” quando l’abbiamo incontrata per intervistarla in esclusiva i lettori di BlogDiCultura. Una voce decisamente fuori dal comune che è riuscita ad emozionare perfino un rapper come Fedez!

Da quanto tempo hai questa passione per il canto?

Non credo che ci sia un momento preciso nel quale ho iniziato a cantare. Sono cresciuta in un ambiente dove la musica è sempre stata parte di me e della mia vita. Mi sono letteralmente innamorata del Pianoforte a quattro anni, e da allora non ho un ricordo senza qualche strumento musicale. Il cantare è venuto con il tempo, poiché avevo scoperto di avere un’altro strumento a mia disposizione: la mia voce. Così, non so bene quando, ho iniziato a cantare mentre suonavo la chitarra o il piano, ed il resto è venuto da solo.

Quindi la musica per te è…

Tutta la mia vita è stata dedicata alla musica proprio per questo motivo. Per me è quasi naturale vivere in funzione della musica e fare qualcosa di diverso non è mai stato un mio pensiero…Per me la musica è il mio primo amore. Sembrerò davvero ripetitiva, ma non mi immagino una vita senza la musica!
E’ come uno sfogo, l’unico mezzo che ho per esprimere e far uscire le mie emozioni. Non sono un tipo che manifesta spesso cosa prova dentro, se non quando canto o suono. Insomma, la musica è il mio mezzo di comunicazione con l’esterno.

X Factor 8: intervista a Maria Faiola

C’è qualcuno o qualcosa a cui ti ispiri?

Non prendetemi per pazza, ma prendo ispirazione davvero da ogni cosa! Se parliamo invece in ambiti musicali, cioè quali artisti mi ispirano maggiormente, ho una discreta difficoltà nel deciderne uno.
Sono abituata ad ascoltare vari generi, spesso uno più disparato dell’altro, e per questo non mi è semplice deciderne uno! Ad esempio, in una giornata tipo, è probabile che ascolta Beethoven e subito dopo tutto “A Night at the Opera” dei Queen, uno dei miei gruppi preferiti in assoluto.
Perciò, so che può suonare stana come cosa, ma traggo ispirazione per la musica dalla musica stessa.

Suoni il pianoforte, ascolti musicisti come Beethoven, per te la musica è tutto…possiamo allora dire che tu sia una vera e propria musicista!

Ma allora come mai hai scelto di partecipare ad un talent come X Factor?

In realtà mi ci hanno trascinata a forza ai provini di X Factor 2014! Non pensavo di essere abbastanza, così non ci volevo neanche provare. Non avendo mai studiato canto, ero consapevole del fatto che c’era gente molto, ma molto più brava di me ai casting. Non ho mai partecipato ad un talent, solo a una o due piccole gare di karaoke nel mio quartiere, ma niente di così grande come X Factor!

Abbiamo potuto ascoltarti diverse volte in questi pre-live ed ogni volta per noi è stata un’emozione: ma per te qual’è stata l’emozione maggiore?

Ogni esibizione ha per me un significato speciale, a partire dalle canzoni che ho cantato! La prima è stata forse la più emozionante, cantare davanti a così tanta gente non pensavo potesse essere divertente! “At Last” è un pezzo di uno spessore storico impressionante, l’hanno cantato tutte le più brave cantanti del panorama musicale, e ammetto di aver avuto dei ripensamenti prima di salire sul palco (più che altro me la stavo davvero facendo sotto dalla paura in quel momento! Ero terrorizzata dall’idea di cadere o di inciampare!)

Non saprei dare un giudizio alle tre esibizioni, sia perché sono un tipo autocritico fino all’esasperazione, sia perché ogni volta ho lasciato un pezzetto di me nelle mie audizioni.

Anche se non avevi voce duranti i bootcamp sei riuscita ad avere una standing ovation dal pubblico ed i complimenti di Fedez… ed alle audition hai letteralmente lasciato senza parole tutto il pubblico e la giuria… hai un vero e proprio dono!

Parlaci un po’ di come ti sei sentita durante la sfida delle sei sedie…eri sicura di passare?

Assolutamente no! Non ho mai pensato, e lo penso tutt’ora, di poter avere un effetto così grande sul pubblico! Ci sono state e ci sono ragazze molto più preparate vocalmente di me!
Io canto solitamente nel mio sgabuzzino, ritrovarsi più di mille persone in piedi ad applaudire ciò che hai appena fatto è stato un vero e proprio shock!
La mia esibizione ai bootcamp per me è ancora un mistero. Non capisco ancora come la gente si sia alzata in piedi dopo che ho “cantato” “Total Eclipse of the Heart”. Questo è un pezzo a cui sono legata, perciò ho voluto tentare la sorte. Anche se fosse andata male mi sono detta “Ehi, alle brutte farai una figuraccia a livello nazionale, ma almeno hai cantato qualcosa che ti piace!

http://www.youtube.com/watch?v=B-7QS3gRSEA

E….puoi dirci qualcosa sulla tua esibizione agli Home Visit?

Qui è un po’ più particolare la cosa…. Il brano che canto è un brano le quali parole mi rispecchiano molto. Sfortunatamente non posso dirvi il titolo! Ho amato ogni esibizione, anche l’ultima, solo per il fatto che stavo facendo qualcosa che amo!

Cosa pensi di ricavare da X Factor?

X Factor ha sicuramente avuto un grande impatto sulla mia vita. Mi ha reso più consapevole di quelli che sono i miei limiti e i miei pregi, di quanto ancora posso migliorare e di cosa posso dare alle persone che mi ascoltano.
Io tendo a prendere sempre il meglio dalle esperienze che faccio, perciò da X Factor ricaverei solo il buono.

Quali sono i progetti per il tuo futuro senza X Factor?

Farei l’Università come ogni persona normale e continuerei a coltivare la mia passione. Oltre alla musica, adoro leggere,scrivere e viaggiare. Probabilmente sceglierei una facoltà Umanistica o comunque Artistica. Non sono un tipo che va molto d’accordo con la Matematica!

E se invece dovessi entrare tra i 3 dei concorrenti di XFactor? Cosa ti aspetti da Victoria come coach?

Mi fido molto di Victoria, è una persona che ispira fiducia e che ti carica tantissimo. Se fossi dentro, mi fiderei di lei e delle sue scelte. Vicky sa il fatto suo e sottovalutarla è un grande sbaglio!

In bocca al lupo!!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here